Infotdgeova - LiberaMente - Il Forum


Lo scopo di questo forum è quello di analizzare in chiave critica la dottrina e l'organizzazione dei Testimoni di Geova

Testimone di Geova in carcere per quattro mesi: vietata la lettura della Bibbia

Segnalazioni di giornali, riviste, trasmissioni radio-televisive che riguardino i TdG

Moderatore: Cogitabonda

Testimone di Geova in carcere per quattro mesi: vietata la lettura della Bibbia

Messaggiodi Francesco Franco Coladarci » 11/06/2019, 9:27

Shamil Rasulovich Khakimov è un pensionato di 68 anni. È stato arrestato a febbraio e l’interrogatorio si è svolto in assenza dell’avvocato. Il divieto di avere il testo sacro della sua religione viola le norme internazionali sul trattamento dei detenuti.

Dushanbe (AsiaNews/Agenzie) – Un pensionato di 68 anni, Testimone di Geova (TdG), dovrà rimanere in carcere per un altro mese, dopo averne già passati tre dietro le sbarre, e non potrà avere la Bibbia per pregare. Lo ha stabilito il tribunale di Khujand, in Tajikistan, estendendo fino al 26 giugno il regime di detenzione pre-processuale. L’uomo è stato arrestato a febbraio con l’accusa di “incitamento all’odio religioso”, per la quale rischia di passare in carcere dai cinque ai 10 anni. Tuttavia gli attivisti di Forum 18 che seguono il caso, ritengono che egli sia un prigioniero di coscienza e venga punito perché ritenuto il capo della comunità locale dei TdG.

Il pensionato si chiama Shamil Rasulovich Khakimov ed è vedovo. L’uomo non è il primo TdG finito nel mirino delle autorità della regione di Sogd, che stanno attuando un giro di vite anche contro la comunità musulmana. Il detenuto ha una salute instabile: soffre di pressione alta ed è stato sottoposto ad un delicato intervento chirurgico ad una gamba poco prima dell’arresto. Il giudice Abruniso Mirasilzoda, che ha ordinato la prima carcerazione, non ha voluto spiegare i motivi dell’allungamento del regime carcerario.

Articolo completo http://www.asianews.it/notizie-it/Testi ... 47230.html
“Al di sopra del Papa, come espressione della pretesa vincolante dell’autorità ecclesiastica, resta comunque la coscienza di ciascuno, che deve essere obbedita prima di ogni altra cosa, se necessario anche contro le richieste dell’autorità ecclesiastica.”
(Cardinal Joseph Ratzinger )

skype: el_condor4
Avatar utente
Francesco Franco Coladarci
Moderatore
 
Messaggi: 3792
Iscritto il: 16/07/2009, 20:24

Messaggiodi Romagnolo » 11/06/2019, 20:49

Cero le autorità non ci fanno una bella figura inquanto a diritti umani, però dato che ritengono quella dei TdG una religione estremista, dare una bibbia a un Anziano di congregazione imprigionato suonerebbe come dare dare un Corano ad un integralista islamico; ovvio che così gli si lascia coltivare il proprio radicalismo.
Ricordati che lo studio biblico è si gratuito, ma poi ricordati che la WT richiederà che tu le dia altrettanto gratis il tuo impegno, tempo e risorse.
Presentazione
Romagnolo
Utente Master
 
Messaggi: 5657
Iscritto il: 27/07/2014, 13:08

Messaggiodi nelly24 » 12/06/2019, 10:24

Per me si tratta di violazione dei diritti umani.
«Due cose sono infinite: l'universo e la stupidità umana, ma riguardo l'universo ho ancora dei dubbi.»
C'è una forza motrice più forte del vapore, dell'elettricità e dell'energia atomica: la volontà.Albert Einstein
"Mi piacciono le persone che....no, niente. Mi piacciono gli animali"

Presentazione
Avatar utente
nelly24
Moderatore
 
Messaggi: 4538
Iscritto il: 11/12/2009, 20:53
Località: Slovenia


Torna a Rassegna stampa

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 9 ospiti

Crisi di coscienza

Crisi di coscienza. Fedeltà a Dio o alla propria religione?
Parole franche di un testimone di Geova

Il libro biografia di un ex-membro del corpo direttivo tradotto in tutto il mondo che svela i segreti interni del gruppo. Ordinalo subito!
Sostienici