Se valuti di non poter essere un vero cristiano....non iniziare neanche

Sezione dove porre domande sulla Bibbia e sulla sua interpretazione

Moderatore: Achille

Rispondi
Romagnolo
Utente Gold
Messaggi: 6891
Iscritto il: 27/07/2014, 14:08
Contatta:

Se valuti di non poter essere un vero cristiano....non iniziare neanche

Messaggio da Romagnolo »

La scrittura del giorno del 17 giugno 2022 prendeva in esame gli esempi fatti da Gesù in Luca capitolo 14: 28-33 per la prima volta in vita mia mi sono soffermato a riflettere su quale comportamento da tenere fosse stato meglio secondo le sue stesse riflessioni ma andiamo per ordine, ecco il passo in questione:
Ad esempio, chi di voi, se vuole costruire una torre, non si mette prima a sedere e non calcola la spesa per vedere se ha abbastanza per completare i lavori? 29 Altrimenti potrebbe gettare le fondamenta e poi non essere in grado di finirla, e vedendola tutti riderebbero di lui. 30 ‘Quest’uomo’, direbbero, ‘ha cominciato a costruire ma non è stato in grado di finire’. 31 O qual è quel re che, se deve affrontare un altro re in guerra, non si mette prima a sedere e non si consulta con altri per vedere se con 10.000 soldati può sconfiggere quello che viene contro di lui con 20.000?u 32 Se in effetti non può farcela, mentre l’altro re è ancora lontano gli invia un corpo di ambasciatori per chiedergli la pace. 33 Allo stesso modo, dunque, chiunque tra voi non si separi* da tutti i suoi averi non può essere mio discepolo.
La cosa che mi ha colpito in ciò è che Gesù non dice che chi aveva iniziato a costruire la torre doveva ingegnarsi per trovare in tutti i modi possibili la cifra che gli mancasse o che il re in inferiorità numerica doveva trovare tutti gli escamotage possibili per ribaltare la situazione ma anzi riconosce tranquillamente che sia l' edificatore che il re è meglio per loro non imbarcarsi minimamente nell' impresa se la riuscita non era alla loro portata.
Riportando l' argomento sull' essere seguaci di Cristo se uno realizza che quel genere di vita è oltre la sua possibilità.....parole stesse di Gesù meglio per lui non iniziare proprio a seguirlo.
Il commento della Scrittura del giorno però terminava così:
Possiamo aiutare chi studia la Bibbia con noi a capire cosa significa seguire Gesu incoraggiandolo a studiare ogni settimana.
E' importante che come insegnanti ci prepariamo bene ogni volta che dobbiamo condurre lo studio.
Tenendo conto della persona, pensiamo a come spiegarle le informazioni in modo semplice e chiaro, così che possa capirle facilmente e metterle in pratica.
Morale della storia....devono fare discepoli per forza anche quando Gesù stesso riconobbe che per alcuni non sarebbe stato fattibile.
Ricordati che lo studio biblico è si gratuito, ma poi ricordati che la WT richiederà che tu le dia altrettanto gratis il tuo impegno, tempo e risorse.
Presentazione
Avatar utente
Tranqui
Utente Gold
Messaggi: 6509
Iscritto il: 14/02/2013, 17:32
Contatta:

Re: Se valuti di non poter essere un vero cristiano....non iniziare neanche

Messaggio da Tranqui »

cioe' che non posso predicare certe persone ? :boh:
Presentazione


questo senso di festa che vola e che va/sopra tutta la città/nella lunga estate caldissima


Immagine
Avatar utente
Jeff
Utente Junior
Messaggi: 470
Iscritto il: 24/04/2018, 7:42
Contatta:

Re: Se valuti di non poter essere un vero cristiano....non iniziare neanche

Messaggio da Jeff »

Ciao Romagnolo,
come si fa a calcolare la spesa? Impossibile. Se metti in conto tutti i rischi allora non farai più niente nella vita. Ci si butta poi quello che sarà ,sarà. Quando iniziai io vedevo solo la punta della punta dell'iceberg. Chi poteva mai immaginare il corso degli eventi? Non potevo neanche immaginare che un giorno ,dopo una vita dentro e senza particolari difficoltà sarei uscito dalla setta. Anzi andava tutto liscio. Avevo tutta la famiglia dentro ,i miei incarichi, i miei privilegi , il discorso alla domenica. Tutto procedeva per il verso giusto ma ad un certo punto è scattata una scintilla che mi ha aperto gli occhi. Questo per dirti che molti eventi nella nostra vita non possiamo programmarli o evitarli, accadono e basta.
Avatar utente
Vieri
Utente Gold
Messaggi: 8703
Iscritto il: 03/11/2015, 16:55
Contatta:

Re: Se valuti di non poter essere un vero cristiano....non iniziare neanche

Messaggio da Vieri »

Commento breve:
La differenza fra il demonio e Cristo.

Il demonio prima ti da( possibili ricchezze, onori ed una vita facile) e poi ti prende l'anima

Cristo, prima ti "prende" richiedendo sacrifici e di amarlo sopra ogni cosa e poi ti da (la vita eterna)

In breve essere coerenti nel Vangelo non è facile per nessuno è se vogliamo abbracciare il Cristo, è giusto sapere in anticipo cosa ti chiede veramente.
Una fedeltà "coerente e ragionata"
Un po' riprende la parabola del chicco di grano..
Ritengo che questo sia il vero significato di questa parabola.
Presentazione
Chi non conosce la verità è uno sciocco, ma chi, conoscendola, la chiama bugia, è un delinquente.
Bertolt Brecht
Romagnolo
Utente Gold
Messaggi: 6891
Iscritto il: 27/07/2014, 14:08
Contatta:

Re: Se valuti di non poter essere un vero cristiano....non iniziare neanche

Messaggio da Romagnolo »

Esattamente Jeff, non si può prevedere tutto nella vita...è letteralmente impossibile ma nonostante tutto l' essere umano continua da millenni a prendere decisioni soppesando pro e contro, forze a favore e forze contrarie, ecc....Gesù non si discosta da questa prassi ma anzi invita gli aspiranti seguaci a calcolare i costi del divenirlo ovviamente conscio delle limitazioni della natura umana; insomma se il simbolo dei primi cristiani era il pesce questo non era certo per indicare che in quella fede ci si dovesse buttare a pesce :risata:
Il ragionamento e la valutazione va sempre fatta perchè la vita di sacrificio che si è poi chiamati a seguire richiederà una ferma e decisa determinazione.
Ma l' aspetto veramente interessante dal mio punto di vista è che Gesù riconosce che è meglio non divenire suoi seguaci se si è convinti di non avere le basi per tenere fede al proprio battesimo, un po come i 30000 soldati di Gedeone,...."chi di loro aveva paura della battaglia doveva tornarsene a casa"....gliene rimasero 10000 a quella prima scrematura.
Quei 20000 furono forse puniti?
No, beneficiarono anch' essi della liberazione dai Madianiti, non portarono a casa onori e tesori ma nessuno gliela fece pagare la loro paura.
In questa ottica ne sovviene che accettare la dottrina del cristo richiede una attenta valutazione ed è piuttosto meglio non intraprendere affatto tale via se si è ragionevolmente convinti di non poterla seguire.
Adesso non ricordo un certo passo biblico dove si trova ma recitava "Meglio non fare voti a Dio che farne e non pagarli".
Meglio non divenire Cristiani frettolosamente o se si è convinti di non poter riuscire a seguire quella via, il che tradotto nel mondo dei TdG dovrebbe significare no al battesimo di chi è ancora bambino, no pressioni al battesimo su chi non ha ancora fatto quel passo, no insistere con persone che non ne vogliono sapere della loro religione.
A.....piccolo inciso...ma essere un TdG vuol poi dire essere un seguace di Cristo?....A mio avviso è più essere un seguace della struttura Dirigenziale del momento. :blu:
Ricordati che lo studio biblico è si gratuito, ma poi ricordati che la WT richiederà che tu le dia altrettanto gratis il tuo impegno, tempo e risorse.
Presentazione
Rispondi
  • Argomenti simili
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite