Cosa significa servire in un gruppo di lingua orientale

Racconti di vita, esperienze, consigli.

Moderatore: nelly24

Rispondi
Nimrod
Nuovo Utente
Messaggi: 71
Iscritto il: 09/10/2022, 18:24
Contatta:

Cosa significa servire in un gruppo di lingua orientale

Messaggio da Nimrod »

Salve a tutti.
Questo post è dedicato a tutti coloro che non hanno creduto tanto alle mie parole, e le mie spesse lamentele, che sono più degli sfoghi appartengono a questa esperienza strana legata ad un gruppo di lingua cinese.

Quanti anni feci nell’italiano?
Mi battezzai nel 2013, nel 2014 diventai pioniere, nel 2015 cambiai congregazione, nel 2018 entrai in quel gruppo.

Nel 2014 inizio una sorella a chiedermi se volevo andare a servire nel loro gruppo.. carinissima sta sorella ma aveva un difetto.. parlava solo lei. 4-5 ore di servizio.. logorroica.
Ad un certo punto non la seguivo piu.

Un giorno andai ad un loro ritrovo e conobbi l’anziano del gruppo. Non andai subito, non mi sentivo sicuro. Per me era troppo presto.

In quella congregazione all epoca succedevano delle cos’è troppo strane che nella precedente congregazione non accadevano.. innanzitutto balbettavo, non riuscivo a parlare.
Ero mezzo cieco vedevo annebbiato e nella scorsa congregazione non succedeva. Vedevo tutto rosso attorno a me, nero e rosso. Il quartiere era scuro, cupo. La congregazione era dura e depressa, apatica.
Molti giovani e molto materialismo.

Lascio di raccontare nei particolari ma iniziai ad avere anche delle allucinazioni, sentivo cose particolari. Inoltre quella zona era piena di spiritisismo e anche predicare per strada a volte c era gente che ti rincorreva con la bava alla bocca o sbucava all’improvviso. Ero così attaccato che per andare avanti nel servizio bevevo Redbull o caffè. (Nell’ arco degli anni mi chiesi se avevo veramente lo spirito santo).

Comunque alla fine in molti li andavano a servire ma mi ripetevano che forse era presto e mi scoraggiavano.

Però quella congregazione era pigra, e mi ero reso disponibile per portare avanti la baracca.

Cominciai ad uscire dalla congregazione a fine adunanza che mi veniva la depressione ed iniziai ad urlare contro Geova che volevo suicidarmi (ero troppo a pezzi). Andai da uno psicologo ma non servii perché il problema era la congregazione e quel trasferimento.

Alla fine pregai Geova che volevo andare a servire, non volevo rimanere lì. Mi chiamo due giorni dopo quell anziano del gruppo cinese se volevo fare il corso dell organizzazione. (Ormai mi era passata la voglia) quindi gli risposi : grazie, ci devo pensare. Già avevo fatto la stupidaggine di cambiare congregazione, non mi sarei buttato ancora. Mi ci volle un mese.

Alla fine mi buttai.

Gli anziani non volevano che andassi via, ma L anziano del gruppo premeva. Feci due incontri alla fine mi lasciarono andare.

Corso di lingua dell organizzazione, beh che dire.. uno spiraglio di luce. Tutto si andava ad incastrare però nel lungo andare iniziarono le prove, e ve le risparmio.

Ora le prime differenze: nell italiano si era tutti dritti nella posizione, cioè eretta. Nella lingua cinese si diventava più “molleggiati”. C era qualcosa che cambiava. Anche gli anziani erano diversi e parlavano un linguaggio italiano diverso. Non era l’italiano tipico.
Inoltre Bibbia poco e niente, più lingua straniera.

Il corso ve lo lascio di raccontarlo. Ma quell’anziano del gruppo aveva qualcosa di strano, e anche io iniziai ad essere stranito.

Era sempre per me, ma era particolare, troppe attenzioni, non ero abituato. Ero abituato ad essere isolato dai fratelli con responsabilità. Chissà perché

Il giorno stesso della commemorazione cinese mi successero le seguenti cose:

La mattina ero con la sorella del gruppo e abbiamo fatto un piccolo incidente, vigili ecc.. poi al pomeriggio prima di scendere per andare alla commemorazione mi cadde il gattino dal terzo piano e si roppe tutto, tutto insanguinato. Costole, pancia, denti, insomma massacrato. Alla fine andai e lasciai a mia madre dato che era suo.

Per la prima volta mi diedero L incarico alla commemorazione, seduto davanti l’ingresso (non ricordo per cosa).

Esperienza carina.

Il gruppo non mi calcolava molto, era piuttosto schivo.
Questo si protrasse un po’ per L arco dei circa 9 mesi vissuti la.
Il gruppo si distingueva dalla congregazione e non andavano d accordo. C era un po’ di ostracismo è razzismo nei confronti dei cinesi e di quelli del gruppo.

Il motto era “se stai coi cinesi con noi non puoi stare, se stai con noi italiani allora sei nostro amico”.

Le adunanze cinesi erano stracolme e di fratelli di quella lingua c era una sorella vedova con suo figlio. E li ostracizzavano e loro ovviamente si isolavano.

Questo gruppo viveva in una dimensione parallela, se l’anziano del gruppo ti accoglieva allora ne entravi a far parte altrimenti rimanevi fuori, nell italiano.
Era qualcosa di strano e spirituale. Il suo segnale era batterti la mano.(il batti cinque) Pazzesco.

Andammo a fare lo studio ad una madre con figli cinesi.. i figli erano un po’ irrequieti e un po’ svogliato. Non avevano il padre perché abitava altrove.
Questo anziano un giorno rimprovero uno di loro ma così prepotentemente e duramente che quel giorno ero a fianco a quel bambino che mi sentii il rimprovero anche io.

Lui sosteneva che con i cinesi si doveva essere duri.

Vabeh..

Prima adunanza in cinese:

Ero all acustica e mi diedero a fianco questo bimbo a tradurmi l’adunanza. Poverett.. gli altri se ne fregavano.

Poi lui smise e nessuno mi tradusse più..
nel frattempo queste adunanze venivano recuperate in italiano, per un primo periodo mi vedevo i video sullo streaming poi arrivò un certo Giorgio L che tolse via lo streaming e persi tutte le adunanze, sia italiane che cinesi.

Ma vabeh geova provvede a tutto..

Il gruppo non studiava più da anni la lingua e io venendo fresco fresco dal corso cercavo con la scusa di insegnargli qualcosa mentre raccontavo loro cosa imparavo.

Quando parlavo loro dei caratteri cinesi si sdegnavano.. no no noi solo pynin.

Cibo cinese (che schifo)

I cinesi (gente sporca, li riconosci subito)

-giusto la parentesi-

Comunque questo gruppo era particolare:

Andavo al corso e l anziano non telefonava mai neanche per sapere come andava. La sorella che voleva insegnarmi il cinese divenne gelosa e in compagnia mi attaccava perché non voleva essere superata, doveva rimanere la leader.

(Caro Achille non sai cosa ho visto in questi anni)

Inizio a cambiare tutto.. corpo, mente, iniziarono a succedere cose strane in macchina, quando salivano i fratelli salivano in macchina le sorelle diventavamo più sensuali mentre il fratello gli veniva la nausea come se gli venisse da vomitare..

Ci sono cose difficili da raccontare quindi le racconterò un po’ frastagliate.

La nostra persona interiore non è come Ce la immaginiamo, dentro di noi abbiamo un altra persona, che forse neppure conosciamo ed in quel gruppo uscii un me che non conoscevo. Era un uomo nero senza volto, mi vedevo così. In sala anche succedeva. In altre situazioni mi vedevo diversamente. Non so per quale motivo succedesse.
Ad un certo punto era se mi fosse uscita un anima da me stesso e vivesse solo quella in quel gruppo, mai avuto quella visione nell’italiano.

Comunque ad un certo punto scoprii che amavo la cucina tradizionale cinese
Volevo andare in Cina a svagarmi un po’ (stranissimo anche quello)

Nel frattempo mi sentivo altalenante nell umore, quindi a volte volevo andar via. Però questo dava fastidio a quell anziano che mi pugnalava alle spalle cioè parlava male di me agli insegnanti del corso, tanto che mi trattavano male.

Altri “amici” di questo anziano, cioè altri membri del gruppo mi dicevano “ non lasciare le visite dell italiano”, ed io “ma se sono venuto li cosa me ne faccio”, e loro ”magari torni”.

Avevo capito che mi volevano fuori.

Comunque sin dal primo momento quel posto non mi fece una buona impressione tanto che chiesi se dovevo essere assegnato li, non mi piaceva.

Ma questo anziano mi taglio le gambe, mi tolse il privilegio di contattare anziani di altre congregazioni, perché :1- mi voleva nel gruppo 2- mi voleva rimandare indietro

Perché caro Achille devi sapere che quando studi il cinese in quel gruppo ti cambia la personalità, diventano più cattivi gli anziani . Io ho visto dei cambiamenti dì personalità impressionanti, da amorevoli a satana. Da amorevoli a sospettosi. Diventavano dei legni. Gli occhi diventavano di ghiaccio a questo anziano e guardava con occhi minacciosi, inoltre si induriva di dentro e di fuori.

Quando entrava in adunanza alcuni non lo potevano vedere altri lo adoravano. Io non ero poi tanto sicuro di lui..

Per quanto riguarda gli studi, i bimbi cinesi rimproverati, suo figlio trattato con amore. Vabeh..

Impressione della congregazione: rimasi stupito della sfilata di sculettata dei fratelli maschi, quasi mi impressionò,, alcuni di loro erano effemminatissimi. Io ero molto uomo è molto maschio mi estranai perché c era una brutta aria.

Di questo raccontai anche in un altro post:

Un fratello mi disse in servizio “tu non sai chi sono io, tu ancora non mi conosci”. So io perché non lo volevo sapere..

Ma io non ero per loro e me ne fregai.

Una sera mi invitarono a casa di un giovane e c eravamo 3
Adulti e altri giovani. Ad un certo punto iniziarono a fare ginnastica e farsi i massaggi a vicenda a petto nudo.. bah! Noi poi c’è ne andammo.

Con il padrone di casa, avrà avuto 20 anni. Mentre aspettavamo fuori da una casa di cinesi mi girai e vidi lui che mi “masturbava” il cambio del auto . Io non riuscivo a reagire, lasciai perdere. Ma ci fu qualcosa di strano successivamente: quando dovevamo andar in servizio o ci dimenticavamo di uscire o c era astio tra di noi in servizio.

Lasciai perdere anche li.

Era visto come il bravino sul podio, divenne servitore ed era quello che il coordinatore gli disse “se non la smetti ti soffio nell’u.. ne”.

Faceva bei discorsi, i fratelli lo acclamavano, divenne amico del sorvegliante del gruppo successore di quello di cui sopra..quindi insomma situazione un po’ atipica, ma io non ero lì per aiutare loro.

Quando mi schierai con i cinesi perché mi facevano pena iniziarono a perseguitarmi , e qui sapete perché.

Ma quell anziano nuovo del gruppo aveva una pessima abitudine: parlava e ti guardava in mezzo alle gambe. Tanto che evitai di uscire con lui.. i cinesi lo prendevano in giro e mi guardavano dicendo “ma chi è sto qua?” E lo prendevano in giro.

Tutto assieme da quando arrivò lui e vedeva che lo intralciavo iniziai ad avere delle allucinazioni serie, diverse da quelle di prima perché caro Achille, quando vengono mandati degli imbranati nell organizzazione il risultato poi è quello, che fanno solo guai.”

Era stralunatico, come L altro. Molte cose c’è le raccontai nella presentazione ma a causa di questa esperienza mi ritrovai con i pidocchi in testa.. quel gruppo era pieno di spirito del sesso, la lingua cinese nell organizzazione richiama sesso e spiritismo e iniziai a sentire insegnamenti strani.

Per esempio : si deve pregare Gesù, se non risponde Geova si prega Gesù. Io non lo avevo mai pensato prima! Poi sentivo parlare di sette,sette,sette. Apostasia in congregazione. Queste cose erano non vociferare ma sussurri. Erano fastidiosi! Un giorno mentre chiacchieravo con mia madre mi presi paura in quanto mi ripete le stesse cose che sentii.. di pregare Gesù e stupito le dissi: ma come fai a sapere queste cose??? Capii che qualcosa non andava.

Quell anziano di era trascinato qualcosa di strano e faceva un effetto strano la sua presenza.

Io venivo spesso trascinato giù emotivamente da una presenza strana che aveva le sembianze di un anziano della mia ex congregazione e senza volto e vedevo spesso il mio passato e succede fino ad oggi.. fino a prima di quell esperienza non mi era mai successo.

Tutto ora vedo queste presenze che sono conficcate dentro di me e mi causano problemi e in base alle congregazioni in cui vado cambiano le modalità e mettono in evidenza i miei difetti e attaccano la gente a fianco a me.
Addirittura in macchina tutt ora quando parlo ad alta voce per cacciarli via, L aria condizionata che è accesa quasi al massimo si blocca, non soffia più, come se gli buttassero un masso. Poi clicco e riprende , ma quel livello precedente perde di potenza.

Inoltre quando arrivò quell anziano iniziai a sentir dei termini che sento tutto oggi è che non hanno significato nel dizionario, ho cercato ovunque:

INTROBIO
ANDROIBO
PROVERBI CINESI

INTROBIO è un paese del Trentino ma è un insulto che non ha origine umana
ANDROIBO anche e quando li sento entrambi mi sento appiccicaticcio.

Poi sento dire TI HANNO MESSO ADDONNA,TI HANNO MESSO LA DONNA.. ti hanno messo qua, ti hanno messo la..

Insomma insopportabili e non smettono e sai da dove arrivano? Dallo stare a contatto con quelle congregazioni perché quando incontro mio fratello nella sua non lo le vedo ste cose.

Mi succede ultimamente di vedere un anziano a lavoro che ovviamente non ci salutiamo ed ho una allucinazione strana )e mi è successa sempre con lui da in altra parte) che mi costringe a tornare alla verità con le catene sadomaso. Assurdo.

Io invidio quelli che sono usciti in questo sito e che non hanno avuto ripercussioni serie anche se resisto, ma dalla mattina fino alla sera urlo contro di loro, bestemmio e mi fanno le stesse presenze ripetere sempre le stesse cose come dei versi.

Avrei ancora da raccontare ma questa esperienza ha fatto pena, non so come uscirne.
Avatar utente
Tranqui
Utente Gold
Messaggi: 6686
Iscritto il: 14/02/2013, 16:32
Contatta:

Re: Cosa significa servire in un gruppo di lingua orientale

Messaggio da Tranqui »

non hai provato adandare da uno psicologo ?
Presentazione
la saggezza dall'alto è prima di tutto pura. È anche amante della pace, gentile in ogni momento e disposta a cedere agli altri

Immagine
Nimrod
Nuovo Utente
Messaggi: 71
Iscritto il: 09/10/2022, 18:24
Contatta:

Re: Cosa significa servire in un gruppo di lingua orientale

Messaggio da Nimrod »

Tranqui ha scritto: 22/11/2022, 13:39 non hai provato adandare da uno psicologo ?
Secondo lo psicologo, lo psichiatra primario e lo psicanalista non c’è nulla che risalga a depressione.
I problemi seri c’è li hanno avuti i testimoni che mi hanno attaccato e la gente con cui mi è toccato stare in compagmia: gente strana e depressa.

Se ti posso solo dire che dopo 5 anni mi sono ricordato di un fratello con cui uscii in servizio e a fine servizio mi fece un discorso dicendomi “che si trovava bene ad uscire con me in servizio, ci fossero fratelli come me, ! e aggiunse PERMETTIMI DI FARTI UN DONO “ io ero pioniere regolare, cioè lavoravo poco e facevo più servizio-“alla fine accettai.

Mi regalò sui 1000 euro in contanti.

Dopodiché mi disse “ti devo rivelare un segreto: ho il problema della masturbazione, e non lo sa nessuno. Ti chiedo di tenerlo per te”.


Non capii mai il nesso tra le due cose.. prima mi elogi facendomi un dono e poi mi fai presente di un peccato nascosto.

Io a quell epoca ero un po’ titubante e sconvolto e non avevo la forza di reagire, troppe prove strane. Me la presi con Geova.


Mi dimenticai della cosa per 6 anni..

Quel fratello è venuto a fare dei lavori e parlano bene di lui..

ALLORA LA MIA DOMANDA È: ma stiamo scherzando??? Quello in segreto praticava la masturbazione a 45 anni , aiutava i fratelli depressi e lo mettevano in biblioteca in sala, sposato e lo elogiano pure i fratelli compreso a casa???

E SAREI IO CHE DEVO ANDARE DA UNO PSICOLOGO??

Si! per sfogarmi per tutto quello che ho dovuto sopportare specialmente in momenti quando io ero affaticato!

Sono stati 11 anni vergognosi.

Poi ostracizzano me e non vogliono saperne neanche di stare in compagnia.

Adesso se lo facessi presente mi crederebbero?


“Le persone spirituali si rendono conto degli atteggiamenti delle persone che stanno intorno a loro e se qualcuno ha un atteggiamento da correggere in un qualche modo va corretto”
Personalmente ho trovato persone solo con cattivi atteggiamenti, scontrosi e permalosi”. Quindi a lungo andare ti stressi. Hai già gli affari tuoi e devi stare per forza con gente così e poi devi stare pure attento a come parli se no si offendono a lungo andare ci si stanca.
Avatar utente
Tranqui
Utente Gold
Messaggi: 6686
Iscritto il: 14/02/2013, 16:32
Contatta:

Re: Cosa significa servire in un gruppo di lingua orientale

Messaggio da Tranqui »

Sei stato sfortunato :triste:
Presentazione
la saggezza dall'alto è prima di tutto pura. È anche amante della pace, gentile in ogni momento e disposta a cedere agli altri

Immagine
Nimrod
Nuovo Utente
Messaggi: 71
Iscritto il: 09/10/2022, 18:24
Contatta:

Re: Cosa significa servire in un gruppo di lingua orientale

Messaggio da Nimrod »

Tu sei stata fortunata?
Avatar utente
Tranqui
Utente Gold
Messaggi: 6686
Iscritto il: 14/02/2013, 16:32
Contatta:

Re: Cosa significa servire in un gruppo di lingua orientale

Messaggio da Tranqui »

Nimrod ha scritto: 23/11/2022, 21:16 Tu sei stata fortunata?
nei Tdg ho conosciuto sia bravi che cattivi
Presentazione
la saggezza dall'alto è prima di tutto pura. È anche amante della pace, gentile in ogni momento e disposta a cedere agli altri

Immagine
Avatar utente
VictorVonDoom
Utente Master
Messaggi: 3665
Iscritto il: 14/05/2016, 20:25
Contatta:

Re: Cosa significa servire in un gruppo di lingua orientale

Messaggio da VictorVonDoom »

Nimrod ha scritto: 23/11/2022, 14:37
Quel fratello è venuto a fare dei lavori e parlano bene di lui..

ALLORA LA MIA DOMANDA È: ma stiamo scherzando??? Quello in segreto praticava la masturbazione a 45 anni , aiutava i fratelli depressi e lo mettevano in biblioteca in sala, sposato e lo elogiano pure i fratelli compreso a casa???
Fammi capire, per te uno sarebbe una cattiva persona perchè si masturba??? Quindi praticamente il 99% della popolazione mondiale! :ironico:

Nimrod ha scritto: 23/11/2022, 14:37
E SAREI IO CHE DEVO ANDARE DA UNO PSICOLOGO??
Beh, decisamente! :carezza:
Presentazione

"Nessuno dovrebbe sentirsi obbligato a seguire una forma di adorazione che considera inaccettabile o a scegliere fra le proprie credenze e la propria famiglia." (g 07/09 p.29)
Nimrod
Nuovo Utente
Messaggi: 71
Iscritto il: 09/10/2022, 18:24
Contatta:

Re: Cosa significa servire in un gruppo di lingua orientale

Messaggio da Nimrod »

VictorVonDoom ha scritto: 24/11/2022, 15:04
Nimrod ha scritto: 23/11/2022, 14:37
Quel fratello è venuto a fare dei lavori e parlano bene di lui..

ALLORA LA MIA DOMANDA È: ma stiamo scherzando??? Quello in segreto praticava la masturbazione a 45 anni , aiutava i fratelli depressi e lo mettevano in biblioteca in sala, sposato e lo elogiano pure i fratelli compreso a casa???
Fammi capire, per te uno sarebbe una cattiva persona perchè si masturba??? Quindi praticamente il 99% della popolazione mondiale! :ironico:

Nimrod ha scritto: 23/11/2022, 14:37
E SAREI IO CHE DEVO ANDARE DA UNO PSICOLOGO??
Beh, decisamente! :carezza:
Tu sei stato un testimone di Geova o parli
Senza conoscere il funzionamento dell organizzazione?
Testimone di Cristo
Veterano del Forum
Messaggi: 1449
Iscritto il: 12/12/2014, 12:30
Località: Caserta
Contatta:

Re: Cosa significa servire in un gruppo di lingua orientale

Messaggio da Testimone di Cristo »

Ciao nimrod
Non ho capito se la tua adesione ad entrare a far parte dei tdG ,è stata perchè sentivi la necessità di essere salvato ,
oppure perchè avevi bisogno di socializzare e trovare persone amiche.
Per la prima il mio suggerimento è quello che già ti ho dato;
ossia rivolgiti a Colui che ha fatto le promesse, Cristo Ges IL Signore, IL Figlio del Padre.
Gesù ha detto: venite da me voi tutti che siete affaticati, stanchi oppressi, ed IO vi darò riposo, pace, gioia, allegrezza, Vita eterna....


Mentre se il tuo bisogno era di socializzare, bastava cercare gruppi che non hanno una appartenenza religiosa, come associazione culturali ecc....
Saluti
Presentazione
Quanto ci Ama Gesù, Egli Donò la Sua Vita per noi
Luca 23,34 Gesù diceva: «Padre, perdona loro, perché non sanno quello che fanno».

1 Giovanni 4,8 Chi non ama non ha conosciuto Dio, perché Dio è amore.
Avatar utente
Cogitabonda
Moderatore
Messaggi: 8633
Iscritto il: 01/06/2011, 2:45
Località: Nord Italia
Contatta:

Re: Cosa significa servire in un gruppo di lingua orientale

Messaggio da Cogitabonda »

Nimrod ha scritto: 23/11/2022, 14:37
Tranqui ha scritto: 22/11/2022, 13:39 non hai provato adandare da uno psicologo ?
Secondo lo psicologo, lo psichiatra primario e lo psicanalista non c’è nulla che risalga a depressione.
I problemi seri c’è li hanno avuti i testimoni che mi hanno attaccato e la gente con cui mi è toccato stare in compagmia: gente strana e depressa.
Evidentemente sbagliavano quelle persone che ti credevano depresso! Però psicologi e psichiatri non si occupano solo di depressione, e se i TdG ti hanno caricato per anni di pensieri negativi ci vorrà un bel po' di lavoro per liberartene. Lo sai che ci sono persone specializzate proprio in questo? Per esempio questo:
https://faustocristiano-psicoterapeuta.weebly.com/ oppure questa: http://aiutopsicologicotdgeova.weebly.com/
Compiacersi di aver ragione è sgradevole - Avere troppa coscienza di sé è odioso - Commiserarsi è infame
Nimrod
Nuovo Utente
Messaggi: 71
Iscritto il: 09/10/2022, 18:24
Contatta:

Re: Cosa significa servire in un gruppo di lingua orientale

Messaggio da Nimrod »

Grazie ho telefonato alla psicoterapeuta ma 50 euro a settimana per mezz ora di terapia non lì spendo per i testimoni di Geova.
Avatar utente
Tranqui
Utente Gold
Messaggi: 6686
Iscritto il: 14/02/2013, 16:32
Contatta:

Re: Cosa significa servire in un gruppo di lingua orientale

Messaggio da Tranqui »

Nimrod ha scritto: 26/11/2022, 10:01 Grazie ho telefonato alla psicoterapeuta ma 50 euro a settimana per mezz ora di terapia non lì spendo per i testimoni di Geova.
:risata: li spendi per il tuo benessere non per i Tdg
Presentazione
la saggezza dall'alto è prima di tutto pura. È anche amante della pace, gentile in ogni momento e disposta a cedere agli altri

Immagine
Avatar utente
Cogitabonda
Moderatore
Messaggi: 8633
Iscritto il: 01/06/2011, 2:45
Località: Nord Italia
Contatta:

Re: Cosa significa servire in un gruppo di lingua orientale

Messaggio da Cogitabonda »

Tranqui ha scritto: 26/11/2022, 13:33
Nimrod ha scritto: 26/11/2022, 10:01 Grazie ho telefonato alla psicoterapeuta ma 50 euro a settimana per mezz ora di terapia non lì spendo per i testimoni di Geova.
:risata: li spendi per il tuo benessere non per i Tdg
La penso come Tranqui. E poi trovo che i soldi spesi per la propria salute e quelli spesi per il proprio benessere mentale siano i meglio spesi in assoluto.
Compiacersi di aver ragione è sgradevole - Avere troppa coscienza di sé è odioso - Commiserarsi è infame
Peter
Nuovo Utente
Messaggi: 141
Iscritto il: 23/05/2021, 18:13
Contatta:

Re: Cosa significa servire in un gruppo di lingua orientale

Messaggio da Peter »

Nimrod ha scritto: Lascio di raccontare nei particolari ma iniziai ad avere anche delle allucinazioni, sentivo cose particolari. Inoltre quella zona era piena di spiritisismo e anche predicare per strada a volte c era gente che ti rincorreva con la bava alla bocca o sbucava all’improvviso. Ero così attaccato che per andare avanti nel servizio bevevo Redbull o caffè. (Nell’ arco degli anni mi chiesi se avevo veramente lo spirito santo).
Scusa Nimrod ma da quando ho letto degli indemoniati che ti rincorrevano non riesco a smettere dal ridere :risata: :risata: :risata:
Avatar utente
Cogitabonda
Moderatore
Messaggi: 8633
Iscritto il: 01/06/2011, 2:45
Località: Nord Italia
Contatta:

Re: Cosa significa servire in un gruppo di lingua orientale

Messaggio da Cogitabonda »

Peter ha scritto: 27/11/2022, 10:54
Nimrod ha scritto: Lascio di raccontare nei particolari ma iniziai ad avere anche delle allucinazioni, sentivo cose particolari. Inoltre quella zona era piena di spiritisismo e anche predicare per strada a volte c era gente che ti rincorreva con la bava alla bocca o sbucava all’improvviso. Ero così attaccato che per andare avanti nel servizio bevevo Redbull o caffè. (Nell’ arco degli anni mi chiesi se avevo veramente lo spirito santo).
Scusa Nimrod ma da quando ho letto degli indemoniati che ti rincorrevano non riesco a smettere dal ridere :risata: :risata: :risata:
C'è poco da ridere. Anche tu vedresti cose strane se ti privassi del sonno a forza di caffè e di Red Bull.
Compiacersi di aver ragione è sgradevole - Avere troppa coscienza di sé è odioso - Commiserarsi è infame
Nimrod
Nuovo Utente
Messaggi: 71
Iscritto il: 09/10/2022, 18:24
Contatta:

Re: Cosa significa servire in un gruppo di lingua orientale

Messaggio da Nimrod »

Persone che ti urlano dietro con la bava alla bocca, oppure mentre sei all’espositore mobile si avvicinano gli amici dell’ elohim man biglino con le loro idee strampalate che sembrano degli zombie brutti che sembrano che ti vogliamo chiedere la moneta per il caffè e poi iniziano a parlare di cose confutabili riguardo agli elohim. In quel momento ero da solo quindi non avevo supporto da parte di altri.

Comunque stranamente -come dicevo in qualche altro post-state assumendo lo stesso atteggiamento di sfottò dei miei ex “compaesani” del regno di Dio.

Forse dovrei assumere l’atteggiamento di “cattivello e pungente”.

Spero comunque che quello che ho fatto presente di questi anziani :fronte: e veri fratelli :ciuccio: possa colpirli e mi spiace per quelli che potranno cadere.

Solo che con il vostro atteggiamento loro stanno Vincendo, compresa la betel che non ha voluto far niente nei loro confronti, mentre a me mi avevano rimosso da tutti i miei incarichi ed estraniato da tutto solo perché un anziano si nascondeva in un gruppo di lingua con seri problemi spirituali nascosti e faceva il porcone di nascosto in una congregazione di anziani e servitori porcellini. :risata: ed io ho cercato di far presente al corpo degli anziani FATE QUALCOSA CONTRO DI LUI.

Per paradosso che mi tolsero un territorio perché era ormai un po’ di tempo che l’avevo e lo diedero ad una sorella super truccata. Una bella sorella. Peccato che quel territorio non lo usò e gli chiesi di poterlo riavere. Questo servitore (sposato con figli) le guardò le cosce e mi disse “dai lascia stare, lasciamoglielo ancora un po’ “. Rimasi sconcertato e mi impuntai e gli risposi : “ ma come ? A me L hai richiesto e a lei lo lasci nonostante non L ha usato ed è passato già del tempo?”
È così, delle belle cosce tirano di più di un fratello che si impegna.

Posso dirvi però una cosa? Non ho mai disprezzato le altre religioni, non ne ho mai parlato male. Ne ho studiate diverse ma non facevo come molti che “li chiamano gente del mondo” e poi fanno i salamelicchi alle porte cercando di far proseliti.

Ed è per questo che volevo uscire, perché ho ricevuto solo aiuti da fuori piuttosto che dai “fratelli” :ciuccio:

Avevo bisogno di supporto per qualcosa? Avevo bisogno di compagnia? Mio padre e mia madre e mio fratello ogni tanto.

Mio padre e mia madre non nella verità è mio fratello ogni tanto al telefono o a casa.

Dei 500 fratelli che ho visto o dei circa 300 che ho quasi conosciuto in adunanza non so neppure cosa significa avere amicizie, compagnie, o supporto di ogni genere.

Ho perso 9 anni dietro a delle gente stupida e ad un Dio che era un rimasuglio delle cose che sapevo di lui.

Mi ritrovo a 40 anni che non so neppure come si fa a socializzare o a trovare COETANEI con cui uscire.

:non posto:

E pensare che la settimana scorsa fui ad un convegno dove c erano rappresentati della NATO, SKY,Medici senza frontiere, Rai, Confassociazioni e altri molto importanti e mi ritrovo a parlare di campagnoli con persone che prendono in giro come loro alle visite pastorali.

Dopo che mi sfogavo con loro poi il COORDINATORE mi diceva con aria saccente “TUTTO QUI? PENSAVO CHISSÀ CHE COSA DOVEVI DIRE”.

Insomma questa è stata FANTASTICA VERITÀ È MERAVIGLIOSA COMUNITÀ RELIGIOSA DI CUI GEOVA SI VANTA DI AVER RAGGRUPPATO LE COSE DESIDERABILI”. E sai cosa gli rispondo? Fai bene a tenertele nel tuo pascolo, che appena si muovono fanno danni e poi si giustificano dicendo di essere imperfetti.
Meglio raggrupparli in unico posto così non disturbano.
Avatar utente
VictorVonDoom
Utente Master
Messaggi: 3665
Iscritto il: 14/05/2016, 20:25
Contatta:

Re: Cosa significa servire in un gruppo di lingua orientale

Messaggio da VictorVonDoom »

Nimrod ha scritto: 27/11/2022, 21:14 Comunque stranamente -come dicevo in qualche altro post-state assumendo lo stesso atteggiamento di sfottò dei miei ex “compaesani” del regno di Dio.
Perdonami ma, francamente, racconti degli aneddoti davvero assurdi.
Ora, è EVIDENTE che hai un "malessere" (chiamiamolo così) che non può essere risolto NE scrivendo su un forum NE accondiscendendo a qualsiasi tuo racconto o sfogo.
Già da diverse persone ti è arrivato l'invito a cercare un aiuto professionale, perchè è chiaro come il sole che ne hai un estremo bisogno.
Incoraggiarti a farlo non significa ne "darti del pazzo" ne dirti "fatti curare!".
L'aiuto che ti serve può venire solo da qualcuno preparato e, soprattutto, non può essere dato "a distanza", digitalmente.
Quand'anche credessimo o venissimo incontro a qualsiasi cosa tu scriva e racconti, il tuo malessere non sparirebbe (specie se sei convinto di essere molestato da forza ultraterrene...).
Se poi non vuoi "spendere 50 euro per..."... beh, è un altro discorso.
Presentazione

"Nessuno dovrebbe sentirsi obbligato a seguire una forma di adorazione che considera inaccettabile o a scegliere fra le proprie credenze e la propria famiglia." (g 07/09 p.29)
Avatar utente
Romagnolo
Utente Gold
Messaggi: 6920
Iscritto il: 27/07/2014, 14:08
Contatta:

Re: Cosa significa servire in un gruppo di lingua orientale

Messaggio da Romagnolo »

Nimrod.....l' esperienza più strana che abbia mai letto da un ex tdg...però penso che hai ragione se ritieni che avere a che fare con una congregazione di lingua cinese sia tutto un' altro mondo non scevro da influenze a cui non siamo abituati.
Ricordati che lo studio biblico è si gratuito, ma poi ricordati che la WT richiederà che tu le dia altrettanto gratis il tuo impegno, tempo e risorse.
Presentazione
Avatar utente
malcom11
Utente Senior
Messaggi: 769
Iscritto il: 27/07/2009, 23:10
Località: Campobasso
Contatta:

Re: Cosa significa servire in un gruppo di lingua orientale

Messaggio da malcom11 »

Nimrod ha scritto: 27/11/2022, 21:14 Mi ritrovo a 40 anni che non so neppure come si fa a socializzare o a trovare COETANEI con cui uscire.
Ari-salve Nimrod.
Una semplice curiosità: prima di entrare nel mondo TDG, come facevi a socializzare e trovare COETANEI?
I 'nuovi intendimenti' sono le 'toppe' che lo schiavo mette sui tessuti lacerati dei loro errori.(ryuzaky77)
Presentazione
Nimrod
Nuovo Utente
Messaggi: 71
Iscritto il: 09/10/2022, 18:24
Contatta:

Re: Cosa significa servire in un gruppo di lingua orientale

Messaggio da Nimrod »

Ciao,
Vivevo molto fuori, uscivo spesso. Conoscevo molte persone e sono ormai passati 12 anni da quando non entrò in un locale.
Direi che ne avrò visti da tdg circa 6-7 diversi. Mi ci è voluto tanto per cambiare abitudini e la verità ha fatto emergere delle problematiche che purtroppo nonostante studiassi non passavano.

Da un punto di vista emotivo avevo degli strascichi e ho potuto constatare che non ho ricevuto molto. Ma mi sono fatto forza. (Quello che dovevo raccontare l’ho già fatto presente in altri post).

Poi le cose cambiarono ma durarono poco e sto cercando di mantenere queste buone abitudini e atteggiamenti mentali.

Mi sono per così dire lavato.

Solo un problema: non funzionava nella verità, sembravo sempre allo stesso punto era come se rimanevo sempre lo stesso. Trovavo sempre delle pietre d inciampo e che senza motivo mi aggredivano.

Vi racconto un aneddoto: una sorella la vedevo lavorare nello stesso reparto con me e si lamentava sempre del mio operato. Svolgevo il lavoro come andava fatto, secondo l’azienda ma a lei non piaceva. Quindi dovevo sopportare o risponderle gentilmente.
Passarono 3 anni ma sempre la stessa storia.
Immaginate che stress.

Prima che lasciassi definitivamente quell’attività successe che il responsabile venne da me e mi disse “allestisci oggi?” Ed io “certo” (ero lì per quello). Io mi chinai per prendere il vassoio da riempire , mi girai e vidi la sorella che guarda il responsabile e lui le fa OK (come per dire visto ce l’abbiamo fatta) e lei che lo elogia.

Il cuore mi si ghiacciò, mi si pietrificò.

Una sorella che mi fece umiliare così.

Se andavo dagli anziani la risposta era sempre la stessa: ascoltano e poi respingono.

Quindi mi sono chiesto a cosa mi serve una famiglia della fede se nei momenti di difficoltà peggiorano le cose?

Capii solo dopo tempo che mi avevano impostato male la verità.

Per anni ho trovato pietre d’inciampo finché mi sono rotto e me ne andai, poi esco e mi ritrovo che trovano la scusa per cercarmi e recuperarmi. Mi sento un po’ preso in giro.

Il mio medico mi vuole vedere per parlare.

Oggi sul lavoro mi sono sentito umiliato da telefonate di lavoro dove mi hanno sgridato come se fossi un cane, ormai ho le traveggole.

Capite che non è così semplice perché non ho vissuto da persona come voi ma come un alieno nella verità, in un gruppo di lingua particolare in un mondo completamente differente e con una mentalità strana e particolare.


Me ne ero andato perché volevo la normalità ma neppure fuori mi sento fuori, ed è anche per questo che scrivo qui anche per capire come far finire questa storia.

Anche se mi rivolgo ad un avvocato non ne ho tempo, e ne avrei da raccontarne.

Ieri sono tornato a casa per pranzo e ho iniziato ad urlare contro mia madre di lasciarmi stare perché inizio dalla mattina alla sera a parlare di sta storia da solo. Si alimenta di continuo ed è stenuante.

Lei sapete cosa mi disse? “Perché non ti suicidi??!!?”

Pazzesco.

Quando uscii mi disse : ma perché non diventi trans??
Gli ho risposto basito se fosse pazza o meno, tanto che chiamai mio fratello che è un testimone.

Per questo li vorrei denunciare così chiudiamo con questa storia, mi tolgo questo peso, mi riscatto e la smettono di darmi del pazzo.
Rispondi
  • Argomenti simili
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti