"A che ora è la fine ?"

Tutto ciò che riguarda la dottrina dei Testimoni di Geova.

Moderatore: polymetis

Avatar utente
Socrate69
Utente Master
Messaggi: 4421
Iscritto il: 18/12/2013, 15:44
Contatta:

Messaggio da Socrate69 »

"Anche i politici hanno ingannato le persone con le loro bugie. Ben presto però diranno una delle menzogne più grandi quando affermeranno di aver raggiunto “pace e sicurezza”. Ma la Bibbia dice che “allora si abbatterà su di loro un’improvvisa distruzione”."
(https://www.jw.org/it/pubblicazioni/riv ... la-verita/" onclick="window.open(this.href);return false;)
Ogni religione si fonda sulla paura dei molti e sull’astuzia dei pochi - Stendhal

Presentazione
Avatar utente
Socrate69
Utente Master
Messaggi: 4421
Iscritto il: 18/12/2013, 15:44
Contatta:

Messaggio da Socrate69 »

Molto presto il tanto atteso Regno di Dio, un governo mondiale istituito da Dio stesso, farà in modo che in tutta la terra ci siano pace e armonia."

"...trà poco il Regno di Dio prenderà il controllo totale della terra."

https://www.jw.org/it/pubblicazioni/riv ... cino-pace/" onclick="window.open(this.href);return false;
Ogni religione si fonda sulla paura dei molti e sull’astuzia dei pochi - Stendhal

Presentazione
Avatar utente
Tranqui
Utente Gold
Messaggi: 6821
Iscritto il: 14/02/2013, 16:32
Contatta:

Messaggio da Tranqui »

chi riesce riporti la frase di una delle ultime TDG che dice che resta poco tempo per predicare :pred:
Presentazione


[






Immagine

4) L'uomo senza idee, come diceva Voltaire, è un imbecille
Avatar utente
Tranqui
Utente Gold
Messaggi: 6821
Iscritto il: 14/02/2013, 16:32
Contatta:

Messaggio da Tranqui »

anima ha scritto:chi riesce riporti la frase di una delle ultime TDG che dice che resta poco tempo per predicare :pred:
https://wol.jw.org/it/wol/d/r6/lp-i/2018604" onclick="window.open(this.href);return false;
Presentazione


[






Immagine

4) L'uomo senza idee, come diceva Voltaire, è un imbecille
Avatar utente
Socrate69
Utente Master
Messaggi: 4421
Iscritto il: 18/12/2013, 15:44
Contatta:

Messaggio da Socrate69 »

anima ha scritto:
anima ha scritto:chi riesce riporti la frase di una delle ultime TDG che dice che resta poco tempo per predicare :pred:
https://wol.jw.org/it/wol/d/r6/lp-i/2018604" onclick="window.open(this.href);return false;
Ecco la frase:
"Ci resta ancora poco tempo per predicare"

A proposito, chi ricorda la "famosa" profezia geovana, spesso ripetuta da decenni, che a un certo punto 'Geova dirà basta alla predicazione' ?
Ogni religione si fonda sulla paura dei molti e sull’astuzia dei pochi - Stendhal

Presentazione
Avatar utente
Tranqui
Utente Gold
Messaggi: 6821
Iscritto il: 14/02/2013, 16:32
Contatta:

Messaggio da Tranqui »

Socrate69 ha scritto:
anima ha scritto:
anima ha scritto:chi riesce riporti la frase di una delle ultime TDG che dice che resta poco tempo per predicare :pred:
https://wol.jw.org/it/wol/d/r6/lp-i/2018604" onclick="window.open(this.href);return false;
Ecco la frase:
"Ci resta ancora poco tempo per predicare"

A proposito, chi ricorda la "famosa" profezia geovana, spesso ripetuta da decenni, che a un certo punto 'Geova dirà basta alla predicazione' ?
me la ricordo ma non sono dove si trova scritta :decora:
Presentazione


[






Immagine

4) L'uomo senza idee, come diceva Voltaire, è un imbecille
Avatar utente
Socrate69
Utente Master
Messaggi: 4421
Iscritto il: 18/12/2013, 15:44
Contatta:

Messaggio da Socrate69 »

È una cosa che veniva detta oralmente nei discorsi, ed è la solita trovata per creare aspettativa sulla base di ordini sovrannaturali che sarebbero dati in un prossimo futuro allo "schiavo".
Ogni religione si fonda sulla paura dei molti e sull’astuzia dei pochi - Stendhal

Presentazione
Avatar utente
Romagnolo
Utente Gold
Messaggi: 6938
Iscritto il: 27/07/2014, 14:08
Contatta:

Messaggio da Romagnolo »

Socrate69 ha scritto:
anima ha scritto:
anima ha scritto:chi riesce riporti la frase di una delle ultime TDG che dice che resta poco tempo per predicare :pred:
https://wol.jw.org/it/wol/d/r6/lp-i/2018604" onclick="window.open(this.href);return false;
Ecco la frase:
"Ci resta ancora poco tempo per predicare"

A proposito, chi ricorda la "famosa" profezia geovana, spesso ripetuta da decenni, che a un certo punto 'Geova dirà basta alla predicazione' ?
Si sì me la ricordo, sentita un sacco di volte dal podio in Sala e a volte anche alle assemblee.
Comunque specifichiamo meglio,...si dice che Dio farà capire che non si dovrà più predicare la speranza di vivere in un felice nuovo mondo, da quel momento in poi ci sarà tempo relativamente breve per proclamare esclusivamente un messaggio di condanna a tutte le persone del mondo,....poi stop alla predicazione durante le battute finali della grande tribolazione che culminerà con l' avvento di Armaghedon.
Ma...poi la predicazione ricomincerà! Eeee speravate di esservela cavata di torno è? :ironico:
È invece no! Ci saranno miliardi di resuscitati a cui impartire le vie del Signore! :pred:
Ricordati che lo studio biblico è si gratuito, ma poi ricordati che la WT richiederà che tu le dia altrettanto gratis il tuo impegno, tempo e risorse.
Presentazione
Avatar utente
Socrate69
Utente Master
Messaggi: 4421
Iscritto il: 18/12/2013, 15:44
Contatta:

Messaggio da Socrate69 »

"Presto arriverà il momento in cui queste esperienze dolorose non ci faranno più soffrire."

(https://www.jw.org/it/pubblicazioni/riv ... ime-abusi/" onclick="window.open(this.href);return false;)
Ogni religione si fonda sulla paura dei molti e sull’astuzia dei pochi - Stendhal

Presentazione
Avatar utente
Socrate69
Utente Master
Messaggi: 4421
Iscritto il: 18/12/2013, 15:44
Contatta:

Messaggio da Socrate69 »

"Presto Geova porrà fine a questo sistema. Solo coloro che hanno “la giusta disposizione per ricevere la vita eterna”sopravvivranno."

(Torre di Guardia ed. studio, Agosto 2019)
Ogni religione si fonda sulla paura dei molti e sull’astuzia dei pochi - Stendhal

Presentazione
Avatar utente
Socrate69
Utente Master
Messaggi: 4421
Iscritto il: 18/12/2013, 15:44
Contatta:

Messaggio da Socrate69 »

"Riconosciamo che questa pandemia è un’ulteriore prova del fatto che siamo molto inoltrati negli ultimi giorni."
(Sito JW.org, news, coronavirus)
Ogni religione si fonda sulla paura dei molti e sull’astuzia dei pochi - Stendhal

Presentazione
Avatar utente
Socrate69
Utente Master
Messaggi: 4421
Iscritto il: 18/12/2013, 15:44
Contatta:

Messaggio da Socrate69 »

"Gli avvenimenti mondiali dimostrano chiaramente che viviamo nella parte finale degli ultimi giorni di questo sistema di cose[."
(Torre di Guardia agosto 2020 ed. studio)

Notate cosa scrivevano già più di mezzo secolo fà, nel 1968...
"Quando i numerosi fattori sono messi insieme, riscontriamo che la nostra generazione, il nostro giorno è quello identificato nella Bibbia come “ultimi giorni”. Infatti, in quest’anno 1968 viviamo effettivamente nella parte finale di quel tempo! Questo si può paragonare non solo all’ultimo giorno della settimana, ma, piuttosto, all’ultima parte di quell’ultimo giorno."
(https://wol.jw.org/it/wol/d/r6/lp-i/196 ... orni&p=par" onclick="window.open(this.href);return false;)

Nel 1950, settant'anni fà, scrivevano (la WTLibrary non va oltre l'anno 1950...):
"...noi abbiamo proprio davanti agli occhi questa serie di avvenimenti d’importanza mondiale, i quali attestano che viviamo negli ultimi giorni!"
(https://wol.jw.org/it/wol/d/r6/lp-i/195 ... orni&p=par" onclick="window.open(this.href);return false;)

Sono veramente esperti del copia/incolla ! :risata:
Ogni religione si fonda sulla paura dei molti e sull’astuzia dei pochi - Stendhal

Presentazione
Avatar utente
Socrate69
Utente Master
Messaggi: 4421
Iscritto il: 18/12/2013, 15:44
Contatta:

Messaggio da Socrate69 »

"Presto attraverso il suo Regno il nostro Padre celeste ci concederà benedizioni straordinarie."

Torre di Guardia ed. studio agosto 2021 https://wol.jw.org/it/wol/d/r6/lp-i/2021521" onclick="window.open(this.href);return false;
Ogni religione si fonda sulla paura dei molti e sull’astuzia dei pochi - Stendhal

Presentazione
Avatar utente
Socrate69
Utente Master
Messaggi: 4421
Iscritto il: 18/12/2013, 15:44
Contatta:

Messaggio da Socrate69 »

"Quando si concretizzerà questa speranza?
Molto presto!"


da https://www.jw.org/it/cosa-dice-la-Bibb ... -migliore/" onclick="window.open(this.href);return false;
Ogni religione si fonda sulla paura dei molti e sull’astuzia dei pochi - Stendhal

Presentazione
Avatar utente
Socrate69
Utente Master
Messaggi: 4421
Iscritto il: 18/12/2013, 15:44
Contatta:

Re: "A che ora è la fine ?"

Messaggio da Socrate69 »

"Ci insegnano che Geova e Gesù ci amano profondamente, che Gesù ha il potere di risolvere tutti i problemi dell’umanità e che possiamo essere assolutamente certi che molto presto le benedizioni del Regno di Dio si realizzeranno."
(https://www.jw.org/it/biblioteca-digita ... Ges%C3%B9/)

"Anche se non conosciamo il momento esatto in cui il nuovo mondo arriverà, i fatti indicano che non manca molto".
(https://www.jw.org/it/biblioteca-digita ... ovo-mondo/)
Ogni religione si fonda sulla paura dei molti e sull’astuzia dei pochi - Stendhal

Presentazione
Avatar utente
Socrate69
Utente Master
Messaggi: 4421
Iscritto il: 18/12/2013, 15:44
Contatta:

Re: "A che ora è la fine ?"

Messaggio da Socrate69 »

Inserisco questo thread che tratta delle "mitiche" parole del "santo e" Lett, membro dei dirigenti geovisti, pronunciate nei primi mesi del 2020

viewtopic.php?t=26232
Ogni religione si fonda sulla paura dei molti e sull’astuzia dei pochi - Stendhal

Presentazione
Necche
Utente Senior
Messaggi: 625
Iscritto il: 05/03/2011, 21:20
Contatta:

Re: "A che ora è la fine ?"

Messaggio da Necche »

"L'uomo dunque non ha un'anima, ma è un'anima esattamente come gli altri animali..."Ma Dio ha soffiato il suo spirito anche sugli animali? Non mi risulta, la Genesi parla chiaro: Dio ha soffiato il suo spirito solo sull'uomo e quindi è illogico porre sullo stesso piano l'uomo e gli animali e i vegetali. L'uomo ha ricevuto qualcosa in più degli altri due ordini, quel soffio che gli permette un giorno di essere alla sua presenza. Ecco il motivo per cui l'ha creato" a sua immagine e somiglianza" altro che paradiso terrestre! Ma i tdg hanno mai letto 2 Pietro 3,10 , Matteo 24,35, Fil.3,18? Questi versetti parlano chiaro ed oggi la scienza stessa li conferma pienamente: il nostro pianeta prima o poi finirà così come tutte le cose create e allora anche quel paradiso che sognano ad occhi aperti finirà con esso(pianeta).Gesù non ci ha promesso la vita per sempre su questa terra ma la vita eterna, cioè la vita stessa di Dio Gv6,40. Poi la loro interpretazione dei cieli nuovi e terra nuova, fa acqua da tutte le parti. Anche noi cattolici possiamo dire che i "cieli e la terra nuovi" si riferiscono alla nostra chiesa, così pure i Mormoni possono dire che si riferiscono alla loro organizzazione e così pure i protestanti, ma nel versetto non c'è scritto nè l'organizzazione geovista, nè la chiesa cattolica, nè l'organizzazione dei mormoni nè quella protestante e allora? L'aggettivo "nuova" ci dice semplicemente che non sappiamo come sarà, nè quando sarà, ma che certamente avverrà! Vi saluto
Avatar utente
Vieri
Utente Gold
Messaggi: 8800
Iscritto il: 03/11/2015, 15:55
Contatta:

Re: "A che ora è la fine ?"

Messaggio da Vieri »

L'aggettivo "nuova" ci dice semplicemente che non sappiamo come sarà, nè quando sarà, ma che certamente avverrà!
In effetti non ho mai capito da questa gente la ricerca maniacale di come potremo trovarci dopo la morte.
Questa "ricerca" la vedo a tutti gli effetti come una mancanza di fede nel non fidarsi del Signore per sapere a tutti i costi ed in maniera erronea dove andremo. Affidiamoci a Lui e basta.
Presentazione
Chi non conosce la verità è uno sciocco, ma chi, conoscendola, la chiama bugia, è un delinquente.
Bertolt Brecht
Avatar utente
Mario70
Utente Gold
Messaggi: 6152
Iscritto il: 10/06/2009, 21:28
Località: Roma
Contatta:

Re: "A che ora è la fine ?"

Messaggio da Mario70 »

Necche ha scritto: 24/01/2023, 9:24 "L'uomo dunque non ha un'anima, ma è un'anima esattamente come gli altri animali..."Ma Dio ha soffiato il suo spirito anche sugli animali? Non mi risulta, la Genesi parla chiaro: Dio ha soffiato il suo spirito solo sull'uomo e quindi è illogico porre sullo stesso piano l'uomo e gli animali e i vegetali. L'uomo ha ricevuto qualcosa in più degli altri due ordini, quel soffio che gli permette un giorno di essere alla sua presenza. Ecco il motivo per cui l'ha creato" a sua immagine e somiglianza" altro che paradiso terrestre! Ma i tdg hanno mai letto 2 Pietro 3,10 , Matteo 24,35, Fil.3,18? Questi versetti parlano chiaro ed oggi la scienza stessa li conferma pienamente: il nostro pianeta prima o poi finirà così come tutte le cose create e allora anche quel paradiso che sognano ad occhi aperti finirà con esso(pianeta).Gesù non ci ha promesso la vita per sempre su questa terra ma la vita eterna, cioè la vita stessa di Dio Gv6,40. Poi la loro interpretazione dei cieli nuovi e terra nuova, fa acqua da tutte le parti. Anche noi cattolici possiamo dire che i "cieli e la terra nuovi" si riferiscono alla nostra chiesa, così pure i Mormoni possono dire che si riferiscono alla loro organizzazione e così pure i protestanti, ma nel versetto non c'è scritto nè l'organizzazione geovista, nè la chiesa cattolica, nè l'organizzazione dei mormoni nè quella protestante e allora? L'aggettivo "nuova" ci dice semplicemente che non sappiamo come sarà, nè quando sarà, ma che certamente avverrà! Vi saluto
Il problema dei tdg è che prendono tutta la bibbia come se avesse una unica teologia, ma non è così...
Ad esempio loro ti risponderebbero con un paio di scritture di quolet-ecclesiaste dove si mette sullo stesso piano lo spirito dell'uomo e degli animali, infatti la teologia dell'epoca era quella (anche se immaginavano lo sheol come un luogo dove vagavano le ombre dei morti cosa che loro non accettano interpretando diversamente i passi che ne parlano).
Col tempo durante il secondo tempio iniziarono a credere nella resurrezione vedi Daniele, poi alla distinzione anima corpo vedi i libri deuterocanonici di Maccabei ecc...
Al tempo di Cristo i farisei credevano nell'anima immortale come testimoniato da Flavio, questo credevano in maggior parte gli ebrei tranne i sadducei una minoranza.
La distinzione anima corpo diventa più evidente con Paolo non per niente era a sua volta fariseo come lui stesso scrisse se ricordo bene.
"La cosa più triste è che molto spesso chi viene ingannato, o illuso, tende a rimanere strettamente ancorato a quello in cui crede nonostante le evidenze indichino chiaramente che la realtà è diversa. Forse è talmente affezionato alle sue credenze che preferisce chiudersi gli occhi e tapparsi le orecchie di fronte a qualunque cosa possa farle vacillare."
(Torre di Guardia 1/9/2010 p 10)
Necche
Utente Senior
Messaggi: 625
Iscritto il: 05/03/2011, 21:20
Contatta:

Re: "A che ora è la fine ?"

Messaggio da Necche »

Caro Mario,
mi piacerebbe leggere quei versetti di Ecclesiaste che mettono sullo stesso piano lo spirito dell'uomo e degli animali. Me li puoi citare per poter rifletterci sopra? Questo proprio non lo sapevo. Ti saluto
Avatar utente
Mario70
Utente Gold
Messaggi: 6152
Iscritto il: 10/06/2009, 21:28
Località: Roma
Contatta:

Re: "A che ora è la fine ?"

Messaggio da Mario70 »

Necche ha scritto: 24/01/2023, 20:29 Caro Mario,
mi piacerebbe leggere quei versetti di Ecclesiaste che mettono sullo stesso piano lo spirito dell'uomo e degli animali. Me li puoi citare per poter rifletterci sopra? Questo proprio non lo sapevo. Ti saluto
Ecclesiaste 3:19

19Gli uomini e le bestie hanno lo stesso destino[ebr spirito ruah] :
tutti devono morire.
Tutti hanno lo stesso spirito vitale [ebr spirito ruah]
ma l’uomo non è superiore agli animali.
Tutto è come un soffio.
20Tutti vanno allo stesso luogo.
Tutti vengono dalla polvere e tutti alla polvere ritorneranno.
21Chi può sapere se lo spirito degli uomini sale veramente in alto e lo spirito degli animali scende sotto terra?"

Cerca il passo in una interlineare e confronta varie tradizioni
Lo scrittore di quolet non credeva in un'esistenza dopo la morte né a quanto pare in una resurrezione.
"La cosa più triste è che molto spesso chi viene ingannato, o illuso, tende a rimanere strettamente ancorato a quello in cui crede nonostante le evidenze indichino chiaramente che la realtà è diversa. Forse è talmente affezionato alle sue credenze che preferisce chiudersi gli occhi e tapparsi le orecchie di fronte a qualunque cosa possa farle vacillare."
(Torre di Guardia 1/9/2010 p 10)
Necche
Utente Senior
Messaggi: 625
Iscritto il: 05/03/2011, 21:20
Contatta:

Re: "A che ora è la fine ?"

Messaggio da Necche »

Caro Mario,
leggendo Ecclesiaste 3,19 ho capito che l'autore sacro, all'inizio punta lo sguardo sulla materia che sia l'animale che l'uomo possiedono. E parlando solo della materia è logico affermare che ambedue(uomo e animale) primo o poi si consumeranno e moriranno, hanno cioè lo stesso destino: la morte. Quindi nessuna superiorità nè nell'uno nè nell'altro, la morte, come dice Totò, è una livella. Il paragone con l'animale vuole suggerire l'impossibilità di sfuggire alla morte. L'ultima parte però del libro mostra un autore meno pessimista quando afferma che la vita dell'uomo, a differenza di quella dell'animale, ritorna a Dio che l'aveva data. Ecco il versetto:"...e ritorni la polvere alla terra, come era prima, e lo spirito( e non il respiro che fa parte della materia) torni a Dio che lo ha dato" Eccl.12,7. Ciò che nell'uomo è della terra ritorna alla terra e poichè non esiste nulla quaggiù che possa soddisfare completamente l'uomo, ci fa capire che non tutto in lui viene dalla terra e quindi ciò che è di Dio (il desiderio di Lui)ritorna a Lui. Comunque ti ringrazio per il versetto che mi hai mandato, ora mi è più chiaro l'argomento e mi sento più preparata ad affrontarlo con i miei cari tdg. Ti saluto
Avatar utente
Mario70
Utente Gold
Messaggi: 6152
Iscritto il: 10/06/2009, 21:28
Località: Roma
Contatta:

Re: "A che ora è la fine ?"

Messaggio da Mario70 »

Necche ha scritto: 25/01/2023, 10:51 Caro Mario,
leggendo Ecclesiaste 3,19 ho capito che l'autore sacro, all'inizio punta lo sguardo sulla materia che sia l'animale che l'uomo possiedono. E parlando solo della materia è logico affermare che ambedue(uomo e animale) primo o poi si consumeranno e moriranno, hanno cioè lo stesso destino: la morte. Quindi nessuna superiorità nè nell'uno nè nell'altro, la morte, come dice Totò, è una livella. Il paragone con l'animale vuole suggerire l'impossibilità di sfuggire alla morte. L'ultima parte però del libro mostra un autore meno pessimista quando afferma che la vita dell'uomo, a differenza di quella dell'animale, ritorna a Dio che l'aveva data. Ecco il versetto:"...e ritorni la polvere alla terra, come era prima, e lo spirito( e non il respiro che fa parte della materia) torni a Dio che lo ha dato" Eccl.12,7. Ciò che nell'uomo è della terra ritorna alla terra e poichè non esiste nulla quaggiù che possa soddisfare completamente l'uomo, ci fa capire che non tutto in lui viene dalla terra e quindi ciò che è di Dio (il desiderio di Lui)ritorna a Lui. Comunque ti ringrazio per il versetto che mi hai mandato, ora mi è più chiaro l'argomento e mi sento più preparata ad affrontarlo con i miei cari tdg. Ti saluto
Non è così semplice perché in ebraico c'è la stessa parola che le traduzioni rendono differentemente una volta come respiro un'altra come Spirito, ma tradurre é tradire perché si è influenzati dalla propria teologia, se questo principio vale per i tdg e le loro astruse traduzioni di determinati lemmi in base alla loro teologia, DEVE valere anche per gli altri per onestà intellettuale.
Se leggi vari commentari "imparziali" scoprirai quello che ti ho scritto prima, l'autore di Quolet semplicemente aveva una teologia molto materialistica che tra l'altro condivido in pieno.
Come già detto questo discorso non vale per altri autori biblici, attenta a non fare lo stesso errore dei tdg prendendo la bibbia come un libro che ha una teologia unica e concorde.
"La cosa più triste è che molto spesso chi viene ingannato, o illuso, tende a rimanere strettamente ancorato a quello in cui crede nonostante le evidenze indichino chiaramente che la realtà è diversa. Forse è talmente affezionato alle sue credenze che preferisce chiudersi gli occhi e tapparsi le orecchie di fronte a qualunque cosa possa farle vacillare."
(Torre di Guardia 1/9/2010 p 10)
Necche
Utente Senior
Messaggi: 625
Iscritto il: 05/03/2011, 21:20
Contatta:

Re: "A che ora è la fine ?"

Messaggio da Necche »

Caro Mario,
ho sempre riflettuto sulla Parola più che sulla teologia cattolica che quasi sempre coincide con ciò che capisco dalla lettura del testo sacro. Ciò che Eccl. dice in 3,19 è anche detto da Giobbe in 34,14 in cui l'autore fa una distinzione tra ruah spirito e ruah respiro. Il respiro se ne va con il corpo che torna alla terra. E lo "spirito"? Il versetto dice che torna a chi lo ha dato. Nell'uomo ci sono dunque il respiro che lo mantiene in vita materialmente e lo spirito che non si vede, ma che c'è per questi due autori sacri. Secondo te che credi solo alla parte materiale(così mi sembra di aver capito) dove lo metti questo "spirito" nominato sia da Eccl. che da Giobbe? A cosa serve e che fine fa? Ci sono per me dei versetti che mi hanno dato la risposta. Ti saluto
Avatar utente
Mario70
Utente Gold
Messaggi: 6152
Iscritto il: 10/06/2009, 21:28
Località: Roma
Contatta:

Re: "A che ora è la fine ?"

Messaggio da Mario70 »

Necche ha scritto: 26/01/2023, 9:14 Caro Mario,
ho sempre riflettuto sulla Parola più che sulla teologia cattolica che quasi sempre coincide con ciò che capisco dalla lettura del testo sacro. Ciò che Eccl. dice in 3,19 è anche detto da Giobbe in 34,14 in cui l'autore fa una distinzione tra ruah spirito e ruah respiro. Il respiro se ne va con il corpo che torna alla terra. E lo "spirito"? Il versetto dice che torna a chi lo ha dato. Nell'uomo ci sono dunque il respiro che lo mantiene in vita materialmente e lo spirito che non si vede, ma che c'è per questi due autori sacri. Secondo te che credi solo alla parte materiale(così mi sembra di aver capito) dove lo metti questo "spirito" nominato sia da Eccl. che da Giobbe? A cosa serve e che fine fa? Ci sono per me dei versetti che mi hanno dato la risposta. Ti saluto
Attenzione in Giobbe ci sono due lemmi ruah (spirito) e neshamah (qui tradotto respiro) l'autore si era più evoluto rispetto a quolet credo che questo ti possa aiutare:

https://biblehub.com/job/34-14.htm#lexicon

Necche tu puoi credere in quello che vuoi ci mancherebbe altro, ti ho detto chiaramente che in altri testi più 'recenti"si distingue tra anima corpo e spirito, per me non è un problema,ma come ti ho spiegato l' evoluzione teologica è stata graduale e influenzata dalle culture nelle quali gli ebrei si sono trovati nel corso dei secoli, da quella Babilonese alla Persiana alla greca.
"La cosa più triste è che molto spesso chi viene ingannato, o illuso, tende a rimanere strettamente ancorato a quello in cui crede nonostante le evidenze indichino chiaramente che la realtà è diversa. Forse è talmente affezionato alle sue credenze che preferisce chiudersi gli occhi e tapparsi le orecchie di fronte a qualunque cosa possa farle vacillare."
(Torre di Guardia 1/9/2010 p 10)
Necche
Utente Senior
Messaggi: 625
Iscritto il: 05/03/2011, 21:20
Contatta:

Re: "A che ora è la fine ?"

Messaggio da Necche »

Caro Mario,
giusto per completare l'argomento anche Isaia 42,5 , Atti 7, 54 e Salmo146,4 parlano dello spirito che l'uomo possiede oltre al corpo. Io so che quando due o tre indizi concordano diventano la prova per la verità. Si ragiona e si riflette sulla Bibbia attraverso i suoi versetti, che per chi crede è Parola di Dio. Spirito da non confondere con il respiro che finisce con la morte del corpo, mentre lo Spirito (che noi cattolici chiamiamo anima)"esce dal corpo" per andare dove? Da chi lo ha dato così come dicono Eccl. e Giobbe e quindi non muore. I versetti citati parlano chiaro! Ti saluto
Avatar utente
Mario70
Utente Gold
Messaggi: 6152
Iscritto il: 10/06/2009, 21:28
Località: Roma
Contatta:

Re: "A che ora è la fine ?"

Messaggio da Mario70 »

Necche ha scritto: 27/01/2023, 14:30 Caro Mario,
giusto per completare l'argomento anche Isaia 42,5 , Atti 7, 54 e Salmo146,4 parlano dello spirito che l'uomo possiede oltre al corpo. Io so che quando due o tre indizi concordano diventano la prova per la verità. Si ragiona e si riflette sulla Bibbia attraverso i suoi versetti, che per chi crede è Parola di Dio. Spirito da non confondere con il respiro che finisce con la morte del corpo, mentre lo Spirito (che noi cattolici chiamiamo anima)"esce dal corpo" per andare dove? Da chi lo ha dato così come dicono Eccl. e Giobbe e quindi non muore. I versetti citati parlano chiaro! Ti saluto
Dove avrei contraddetto quello che hai scritto sopra?
Ti ho scritto:

"ti ho detto chiaramente che in altri testi più 'recenti"si distingue tra anima corpo e spirito, per me non è un problema,ma come ti ho spiegato l' evoluzione teologica è stata graduale e influenzata dalle culture nelle quali gli ebrei si sono trovati nel corso dei secoli"

La tua chiesa ammette tranquillamente questa evoluzione teologica (con San Tommaso ci si discosta ad esempio dal pensiero greco riguardo l'anima) e lo dice chiaramente in diversi testi, non capisco il problema, solo le sétte di matrice fondamentalista del terzo protestantesimo tipo i tdg credono che la bibbia abbia una teologia unica da genesi ad apocalisse.

https://it.cathopedia.org/wiki/Morte
"La cosa più triste è che molto spesso chi viene ingannato, o illuso, tende a rimanere strettamente ancorato a quello in cui crede nonostante le evidenze indichino chiaramente che la realtà è diversa. Forse è talmente affezionato alle sue credenze che preferisce chiudersi gli occhi e tapparsi le orecchie di fronte a qualunque cosa possa farle vacillare."
(Torre di Guardia 1/9/2010 p 10)
Rispondi
  • Argomenti simili
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti