Sensi di colpa a gogò

Racconti di vita, esperienze, consigli.

Moderatore: nelly24

Rispondi
littlesprite
Nuovo Utente
Messaggi: 25
Iscritto il: 16/03/2024, 13:24
Contatta:

Sensi di colpa a gogò

Messaggio da littlesprite »

Premetto che ho perso mio padre all'inizio di quest'anno dopo una malattia fulminante e atroci sofferenze in poco più di due mesi...
Vorrei ricordare che la mia famiglia è tdg incluso mio marito e io sono inattiva da circa un anno e mezzo.
Una sorella della congregazione che conosco da sempre in tutto questo periodo mi ha regolarmente scritto (quasi settimanalmente) per sapere le ragioni del mio allontanamento e per , diciamo così, incoraggiarmi...
Inizialmente la cosa non mi disturbava più di tanto anche se progressivamente le nostre conversazioni in chat su WhatsApp diventavano sempre più "calde" fino ad arrivare al punto un cui io le ho detto chiaramente tutto ciò che pensavo sull'organizzazione e in particolare sul corpo direttivo la luce spirituale progressiva e tutto il resto... stranamente non si è scandalizzata e ha continuato a scrivermi...ci siamo confrontate anche sugli attuali cambiamenti, lei naturalmente li vede come una prova dell'avanzamento della carro di Geova io le ho spiegato che sono soltanto una prova del fatto che fino ad ora l'organizzazione ha sostenuto norme del tutto umane infarcendole di una presunta base biblica e ora con un colpo di spugna le cancella... nemmeno questo la ferma...io la stimo comunque e sto al gioco... finché la settimana scorsa mi manda un messaggio che mi ha davvero fatto male.
In sostanza mi ha detto di riflettere sul fatto che la mia mancanza di fede priverà mio padre dell'immensa gioia di avermi a fianco a sé nel nuovo mondo...mi ha detto di pensarci e di fargli (a mio padre) questo regalo.
Si è scusata per essere stata così diretta ma che doveva dirmi come la pensava.
Sul momento non le ho risposto...e ho sentito una fitta al cuore perché sto ancora metabolizzando il lutto e sto vivendo difficilmente la mia inattività, con profonda solitudine. :piange:
Ma poi nei giorni successivi ho pensato che quell' argomentazione fa acqua da tutte le parti, in primis dal punto di vista stesso della credenza del tdg... Intanto che tipo di adorazione sarebbe se motivata solo dall'ottenere una ricompensa (nuovo mondo) e non da sentito amore per dio? Se anche tornassi per dare la possibilità a mio padre di rivedermi, sarebbe accetta a Dio una cosa del genere se non c'è alla base una reale convinzione?
Ma poi...nel nuovo mondo non si dice forse che dio sazierà il desiderio di ogni vivente? Quindi questa sorella vorrebbe farmi credere che Dio permetterebbe che mio padre possa soffrire in eterno per la mia mancanza , per non avere sua figlia disubbidiente con lui? E che paradiso sarebbe allora? Che Dio sarebbe? Cioè io sarei responsabile dell'eterna infelicità di mio padre per non aver voluto seguire il suo credo? E una persona dovrebbe seguire una religione per accontentare un genitore sia qui in vita che per un eventuale futuro eterno insieme?
E in ultimo, na non meno importante...come fa a parlare di mancanza di fede da parte mia? Ha la presunzione di fare questa affermazione solo perché la mia fede attualmente non corrisponde alla sua idea di fede!
Volevo condividere questa cosa con voi... è incredibile la la manipolazione l'indottrinamento e l'ottusità di certe persone. Io credo nella sua buona fede ma c'è un limite a tutto! Esiste il rispetto e la buona educazione anche... :blu:
Avatar utente
Tranqui
Utente Gold
Messaggi: 7461
Iscritto il: 14/02/2013, 16:32
Contatta:

Re: Sensi di colpa a gogò

Messaggio da Tranqui »

devi capire se lo ha fatto a fin di bene o per indottrinarti :boh:
Presentazione


Tutto posso in colui che mi dà la forza.
Filippesi 4:13


I veri amici sono come le stelle; puoi riconoscerli solo quando è buio intorno a te
:sorriso:
littlesprite
Nuovo Utente
Messaggi: 25
Iscritto il: 16/03/2024, 13:24
Contatta:

Re: Sensi di colpa a gogò

Messaggio da littlesprite »

Tranqui ha scritto: 05/05/2024, 22:06 devi capire se lo ha fatto a fin di bene o per indottrinarti :boh:
Come ho scritto credo nel fatto che sia spinta da buoni motivi...ma i buoni motivi dei testimoni di Geova, cioè farti tornare sui tuoi passi! Un sincero messaggio scevro di indottrinamento sarebbe stato ad esempio "so che la pensi diversamente, capisco che tuo padre ti manca e che stai vivendo un momento difficile, io ci sono se hai bisogno di parlare e sfogarti". È così che fanno le persone"normali". Invece lei coglie ogni occasione per dire qualcosa che comunque faccia leva sul senso di colpa! A parte il fatto che trovo l'approccio discutibile ma è anche inefficace se non supportato da evidenze! Lei mi accusa sottilmente di mancanza di fede ...se volesse farmela riacquistare dovrebbe usare altri argomenti e non fare leva sull'emotività. Questo mi ha fatto riflettere su come, seppur in buona fede, i fratelli e le sorelle abbiano assorbito talmente tanto il modus operandi e la mentalità dell'organizzazione e difficilmente si staccano da quel modello nell'approcciarsi agli altri. :fronte:
Avatar utente
Romagnolo
Utente Gold
Messaggi: 7039
Iscritto il: 27/07/2014, 14:08
Contatta:

Re: Sensi di colpa a gogò

Messaggio da Romagnolo »

Purtroppo è proprio così, hai colto uno dei punti su cui gioca questa religione,....i sensi di colpa.
Purtroppo si usano su diversi livelli anche per farti accettare un incarico di servizio che normalmente rifiuteresti perchè senti che non fa per te ( lo dico perchè a me è capitato diverse volte).
Comunque la sorella in questione se posso permettermi di dirlo ha sbagliato sù tutta la linea perchè al netto delle tue spiegazioni sul perchè non credi più a questo culto non ha provveduto a smontare tutte le tue convinzioni ma ha giocato sul sentimentalismo lasciando intatte tutte le tue perplessità.
Cioè come se non ti avesse proprio ascoltata in tutto questo tempo, nel senso che non ha realizzato che il problema non si risolveva mettendoti davanti un' allettante carota.
Eppure l' apostolo Paolo non scrisse che la verità dei Cristiani permetteva loro di superare ragionamenti fortemente trincerati? :blu:
Ricordati che lo studio biblico è si gratuito, ma poi ricordati che la WT richiederà che tu le dia altrettanto gratis il tuo impegno, tempo e risorse.
Presentazione
littlesprite
Nuovo Utente
Messaggi: 25
Iscritto il: 16/03/2024, 13:24
Contatta:

Re: Sensi di colpa a gogò

Messaggio da littlesprite »

Romagnolo ha scritto: 06/05/2024, 22:01 Comunque la sorella in questione se posso permettermi di dirlo ha sbagliato sù tutta la linea perchè al netto delle tue spiegazioni sul perchè non credi più a questo culto non ha provveduto a smontare tutte le tue convinzioni ma ha giocato sul sentimentalismo lasciando intatte tutte le tue perplessità.
Cioè come se non ti avesse proprio ascoltata in tutto questo tempo, nel senso che non ha realizzato che il problema non si risolveva mettendoti davanti un' allettante carota.
Eppure l' apostolo Paolo non scrisse che la verità dei Cristiani permetteva loro di superare ragionamenti fortemente trincerati? :blu:
Esattamente... quando capiscono che le argomentazioni e le spiegazioni non sortiscono alcun effetto si gioca la carta del sentimentalismo e del senso di colpa.
E devo purtroppo constatare che spesso funziona.
In una delle ultime discussioni avute con mio marito, alla fine, messo alle strette ha riconosciuto che su alcune cose posso anche avere ragione ma "questa è l'unica religione che offre una vera speranza, che mi fa vedere una luce...la migliore organizzazione imperfetta..." . Quindi come a dire che l'appartenenza a questa organizzazione è solo apparentemente motivata da ragioni logico/razionali come si vuole fare credere, piuttosto è un attaccamento emotivo a discapito di ogni evidenza che porterebbe a contraddirla.
Se non si spezza quel legame affettivo è pressoché impossibile riconoscerne le contraddizioni e le dinamiche settarie. :fronte:
Testimone di Cristo
Veterano del Forum
Messaggi: 1484
Iscritto il: 12/12/2014, 12:30
Località: Caserta
Contatta:

Re: Sensi di colpa a gogò

Messaggio da Testimone di Cristo »

littlesprite ha scritto: 07/05/2024, 20:49
Romagnolo ha scritto: 06/05/2024, 22:01 Comunque la sorella in questione se posso permettermi di dirlo ha sbagliato sù tutta la linea perchè al netto delle tue spiegazioni sul perchè non credi più a questo culto non ha provveduto a smontare tutte le tue convinzioni ma ha giocato sul sentimentalismo lasciando intatte tutte le tue perplessità.
Cioè come se non ti avesse proprio ascoltata in tutto questo tempo, nel senso che non ha realizzato che il problema non si risolveva mettendoti davanti un' allettante carota.
Eppure l' apostolo Paolo non scrisse che la verità dei Cristiani permetteva loro di superare ragionamenti fortemente trincerati? :blu:
Esattamente... quando capiscono che le argomentazioni e le spiegazioni non sortiscono alcun effetto si gioca la carta del sentimentalismo e del senso di colpa.
E devo purtroppo constatare che spesso funziona.
In una delle ultime discussioni avute con mio marito, alla fine, messo alle strette ha riconosciuto che su alcune cose posso anche avere ragione ma "questa è l'unica religione che offre una vera speranza, che mi fa vedere una luce...la migliore organizzazione imperfetta..." . Quindi come a dire che l'appartenenza a questa organizzazione è solo apparentemente motivata da ragioni logico/razionali come si vuole fare credere, piuttosto è un attaccamento emotivo a discapito di ogni evidenza che porterebbe a contraddirla.
Se non si spezza quel legame affettivo è pressoché impossibile riconoscerne le contraddizioni e le dinamiche settarie. :fronte:
Ciao littlesprite, certo che ne dicono di assurdità.
la migliore organizzazione imperfetta
Come sono vere le parole del vangelo dette dal Signore Gesù.
La Speranza non sta in una religione, ma nel Signore Cristo; Lui fa la differenza e nessuna religione;
LUI è la Verità, la Vita, la Via;
nessuna religione.
Tutte le organizzazioni religiose sono mancanti;
il Signore invita tutti:
Venite a me per avere La Vita;
Venite a me voi tutti , stanchi afflitti, oppressi, ed IO vi darò riposo.

Si legge: tutti hanno peccato;
si legge che Lui è Il Salvatore del mondo
;
si legge che le persone morte nel peccato, hanno bisogno di accostarsi a LUI per avere La Vita
Cara, se ti avesse detto: perchè hai smesso di credere in Gesù Il Signore e di seguirLO ?
Gli avrei fatto plauso, mentre le sue parole riflettono solo:
indottrinamento e dissonanza cognitiva.
Stammi bene
Presentazione
Quanto ci Ama Gesù, Egli Donò la Sua Vita per noi
Luca 23,34 Gesù diceva: «Padre, perdona loro, perché non sanno quello che fanno».

1 Giovanni 4,8 Chi non ama non ha conosciuto Dio, perché Dio è amore.
Avatar utente
Peter
Utente Junior
Messaggi: 313
Iscritto il: 23/05/2021, 18:13
Contatta:

Re: Sensi di colpa a gogò

Messaggio da Peter »

littlesprite ha scritto: 06/05/2024, 16:01
Tranqui ha scritto: 05/05/2024, 22:06 devi capire se lo ha fatto a fin di bene o per indottrinarti :boh:
Come ho scritto credo nel fatto che sia spinta da buoni motivi...ma i buoni motivi dei testimoni di Geova, cioè farti tornare sui tuoi passi! Un sincero messaggio scevro di indottrinamento sarebbe stato ad esempio "so che la pensi diversamente, capisco che tuo padre ti manca e che stai vivendo un momento difficile, io ci sono se hai bisogno di parlare e sfogarti". È così che fanno le persone"normali". Invece lei coglie ogni occasione per dire qualcosa che comunque faccia leva sul senso di colpa! A parte il fatto che trovo l'approccio discutibile ma è anche inefficace se non supportato da evidenze! Lei mi accusa sottilmente di mancanza di fede ...se volesse farmela riacquistare dovrebbe usare altri argomenti e non fare leva sull'emotività. Questo mi ha fatto riflettere su come, seppur in buona fede, i fratelli e le sorelle abbiano assorbito talmente tanto il modus operandi e la mentalità dell'organizzazione e difficilmente si staccano da quel modello nell'approcciarsi agli altri. :fronte:
Sensi di colpa se fai poco servizio, se non vai alle adunanze, se non dai sempre testimonianza, se rechi biasimo sul nome di Geova, addirittura utilizzare un lutto come nel tuo caso :cer: . D’altronde è proprio su questa alternanza carota (nuovo ordine) / bastone (distruzione ad armaghedon) una chiave con cui tengono dentro i fedeli oltre al love bombing tipico dei gruppi di natura settari.
littlesprite
Nuovo Utente
Messaggi: 25
Iscritto il: 16/03/2024, 13:24
Contatta:

Re: Sensi di colpa a gogò

Messaggio da littlesprite »

Testimone di Cristo ha scritto: 08/05/2024, 12:38
littlesprite ha scritto: 07/05/2024, 20:49
Romagnolo ha scritto: 06/05/2024, 22:01 Comunque la sorella in questione se posso permettermi di dirlo ha sbagliato sù tutta la linea perchè al netto delle tue spiegazioni sul perchè non credi più a questo culto non ha provveduto a smontare tutte le tue convinzioni ma ha giocato sul sentimentalismo lasciando intatte tutte le tue perplessità.
Cioè come se non ti avesse proprio ascoltata in tutto questo tempo, nel senso che non ha realizzato che il problema non si risolveva mettendoti davanti un' allettante carota.
Eppure l' apostolo Paolo non scrisse che la verità dei Cristiani permetteva loro di superare ragionamenti fortemente trincerati? :blu:
Esattamente... quando capiscono che le argomentazioni e le spiegazioni non sortiscono alcun effetto si gioca la carta del sentimentalismo e del senso di colpa.
E devo purtroppo constatare che spesso funziona.
In una delle ultime discussioni avute con mio marito, alla fine, messo alle strette ha riconosciuto che su alcune cose posso anche avere ragione ma "questa è l'unica religione che offre una vera speranza, che mi fa vedere una luce...la migliore organizzazione imperfetta..." . Quindi come a dire che l'appartenenza a questa organizzazione è solo apparentemente motivata da ragioni logico/razionali come si vuole fare credere, piuttosto è un attaccamento emotivo a discapito di ogni evidenza che porterebbe a contraddirla.
Se non si spezza quel legame affettivo è pressoché impossibile riconoscerne le contraddizioni e le dinamiche settarie. :fronte:
Ciao littlesprite, certo che ne dicono di assurdità.
la migliore organizzazione imperfetta
Come sono vere le parole del vangelo dette dal Signore Gesù.
La Speranza non sta in una religione, ma nel Signore Cristo; Lui fa la differenza e nessuna religione;
LUI è la Verità, la Vita, la Via;
nessuna religione.
Tutte le organizzazioni religiose sono mancanti;
il Signore invita tutti:
Venite a me per avere La Vita;
Venite a me voi tutti , stanchi afflitti, oppressi, ed IO vi darò riposo.

Si legge: tutti hanno peccato;
si legge che Lui è Il Salvatore del mondo
;
si legge che le persone morte nel peccato, hanno bisogno di accostarsi a LUI per avere La Vita
Cara, se ti avesse detto: perchè hai smesso di credere in Gesù Il Signore e di seguirLO ?
Gli avrei fatto plauso, mentre le sue parole riflettono solo:
indottrinamento e dissonanza cognitiva.

Stammi bene
Caro Testimone di Cristo, il tuo ragionamento è assolutamente condivisibile ma il fatto è che purtroppo i tdg identificano l'organizzazione con Dio.
Allontanarsi da essa equivale allontanarsi da Geova.
Nonostante dicano che non hanno capi umani di fatto fare parte dell'organizzazione è imprescindibile perché solo lì dentro ricevi il cosiddetto cibo spirituale e la guida che viene da Dio . Loro non considerano che tu possa coltivare la tua fede o spiritualità al di fuori di quel recinto giusto e approvato che seppure imperfetto di fatto è l'unico riconosciuto da Geova (per loro ovviamente).
È veramente estenuante e logorante fare capire loro questo semplice concetto, cioè che si può credere e non appartenere necessariamente a un recinto religioso. :test:
Testimone di Cristo
Veterano del Forum
Messaggi: 1484
Iscritto il: 12/12/2014, 12:30
Località: Caserta
Contatta:

Re: Sensi di colpa a gogò

Messaggio da Testimone di Cristo »

littlesprite ha scritto: 08/05/2024, 22:20
Testimone di Cristo ha scritto: 08/05/2024, 12:38
littlesprite ha scritto: 07/05/2024, 20:49
In una delle ultime discussioni avute con mio marito, alla fine, messo alle strette ha riconosciuto che su alcune cose posso anche avere ragione ma "questa è l'unica religione che offre una vera speranza, che mi fa vedere una luce...la migliore organizzazione imperfetta..." . Quindi come a dire che l'appartenenza a questa organizzazione è solo apparentemente motivata da ragioni logico/razionali come si vuole fare credere, piuttosto è un attaccamento emotivo a discapito di ogni evidenza che porterebbe a contraddirla.
Se non si spezza quel legame affettivo è pressoché impossibile riconoscerne le contraddizioni e le dinamiche settarie. :fronte:
Ciao littlesprite,....
Caro Testimone di Cristo, il tuo ragionamento è assolutamente condivisibile ma il fatto è che purtroppo i tdg identificano l'organizzazione con Dio.
Allontanarsi da essa equivale allontanarsi da Geova.
Nonostante dicano che non hanno capi umani di fatto fare parte dell'organizzazione è imprescindibile perché solo lì dentro ricevi il cosiddetto cibo spirituale e la guida che viene da Dio . Loro non considerano che tu possa coltivare la tua fede o spiritualità al di fuori di quel recinto giusto e approvato che seppure imperfetto di fatto è l'unico riconosciuto da Geova (per loro ovviamente).
È veramente estenuante e logorante fare capire loro questo semplice concetto, cioè che si può credere e non appartenere necessariamente a un recinto religioso. :test:
Si Cara, concordo.
Rifletto pure, sul fatto che, prendono a prestito dalla scrittura, questo passo per giustificare il loro ostracismo, verso coloro che non credono più nei cosiddetti """unti""" della loro organizzazione.

2 Giovanni, 7 Poiché molti seduttori sono usciti per il mondo, i quali non riconoscono pubblicamente che Gesù Cristo è venuto in carne. Quello è il seduttore e l'anticristo. 8 Badate a voi stessi affinché non perdiate quello per cui abbiamo lavorato, ma riceviate piena ricompensa. 9 Chi va oltre e non rimane nella dottrina di Cristo, non ha Dio. Chi rimane nella dottrina, ha il Padre e il Figlio. 10 Se qualcuno viene a voi e non reca questa dottrina, non ricevetelo in casa e non salutatelo. 11 Chi lo saluta, partecipa alle sue opere malvagie.
Stammi ancora bene
Presentazione
Quanto ci Ama Gesù, Egli Donò la Sua Vita per noi
Luca 23,34 Gesù diceva: «Padre, perdona loro, perché non sanno quello che fanno».

1 Giovanni 4,8 Chi non ama non ha conosciuto Dio, perché Dio è amore.
littlesprite
Nuovo Utente
Messaggi: 25
Iscritto il: 16/03/2024, 13:24
Contatta:

Re: Sensi di colpa a gogò

Messaggio da littlesprite »

Peter ha scritto: 08/05/2024, 15:55Sensi di colpa se fai poco servizio, se non vai alle adunanze, se non dai sempre testimonianza, se rechi biasimo sul nome di Geova, addirittura utilizzare un lutto come nel tuo caso :cer: . D’altronde è proprio su questa alternanza carota (nuovo ordine) / bastone (distruzione ad armaghedon) una chiave con cui tengono dentro i fedeli oltre al love bombing tipico dei gruppi di natura settari.
Esattamente... ricordo bene quel senso di inadeguatezza solo perché non sentivo il desiderio di fare la pioniera ad esempio, o perché non riuscivo a provare quella famosa "gioia" che invece si supponeva dovessero provare tutti i tdg nello svolgere le attività teocratiche o se non le svolgevi con un certo zelo. Un senso di colpa latente e costante in pratica, se non rispecchiavi l'immagine tipo del servitore di Dio modello che veniva proposto. :triste:
Rispondi
  • Argomenti simili
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite