Infotdgeova - LiberaMente - Il Forum


Lo scopo di questo forum è quello di analizzare in chiave critica la dottrina e l'organizzazione dei Testimoni di Geova

Il benzinaio

Poesie, pensieri, immagini, video, musica e riflessioni in libertà

Moderatore: Francesco Franco Coladarci

Il benzinaio

Messaggiodi Ray » 06/02/2015, 17:46

Stacchio, Lega: “Ha sparato a rapinatori, è eroe”. Moretti: “Reazione comprensibile
Da Salvini a Zaia fino a Calderoli: si moltiplicano le iniziative in solidarietà nei confronti del benzinaio che ha ucciso a fucilate un nomade che stava assaltando una gioielleria a Ponte di Nonta (Vicenza). Ora è indagato. Ma si aggiunge anche la candidata Pd alla Regione: "Nella stessa situazione la risposta di chiunque sarebbe stata la medesima"

Clicca per vedere l'immagine a dimensioni originali

http://www.ilfattoquotidiano.it/2015/02 ... a/1400982/
Ray

Le falsificazioni e le varianti involontarie si accumulano man mano che un testo è ricopiato attraverso i secoli. Ogni scriba riproduce gli errori degli scribi precedenti e ne aggiunge di propri. Non possediamo alcun originale dei libri del nuovo testamento, ma neppure copie eseguite direttamente sugli originali, né copie di copie...Bart D. Ehrman
Genesi
Avatar utente
Ray
Utente Platinium
 
Messaggi: 11436
Iscritto il: 04/01/2012, 18:27
Località: "città nuova"

Messaggiodi Paolo Can Fly » 06/02/2015, 18:34

Immagine
Paolo Can Fly
 

Messaggiodi Verdemare » 06/02/2015, 20:08

Come dargli torto. E poi non voleva ucciderlo, ha mirato alle gambe, ma e' morto dissanguato . I parenti del rapinatore ora vogliono un risarcimento....... Assurdo se lui se ne stava a casa sua, invece di andare a rubare, non gli sarebbe successo niente . Hanno aperto anche una paginaa FB per solidarieta' al benzinaio: https://www.facebook.com/stacchioilbenzinaio
Avatar utente
Verdemare
Veterano del Forum
 
Messaggi: 3688
Iscritto il: 14/01/2012, 9:11

Messaggiodi deliverance1979 » 06/02/2015, 21:14

E' un grande, ha tutta la mia solidarietà.
Lui non si definisce eroe, ma in realtà è una persona con le palle...

Ce ne fossero come lui in Italia.

E' vero, come è stato detto ieri a" Virus", la trasmissione condotta da Porro, che gli omicidi sono in calo, ma una legge seria sulla difesa personale e sull'altrui difesa dovrebbe essere d'obbligo per un paese civile.

Se una persona in America sperona dei malviventi aiutando la polizia e questi muoiono, colui che ha aiutato le forze dell'ordine è considerato un cittadino modello e non un criminale... :strettamano:
« Senza aver visto la Cappella Sistina non è possibile formare un'idea apprezzabile di cosa un uomo solo sia in grado di ottenere. »
Johann Wolfgang von Goethe

Presentazione
Avatar utente
deliverance1979
Utente Master
 
Messaggi: 5664
Iscritto il: 20/12/2009, 16:36

Messaggiodi Tranqui » 08/02/2015, 16:28

oggi al tg2 ha detto che non voleva uccidere :triste:
Immagine


Presentazione

“Si vuole sempre il proprio bene, ma non sempre si capisce qual è.”
Jean Jacques Rousseau

Immagine
Avatar utente
Tranqui
Utente Master
 
Messaggi: 5054
Iscritto il: 14/02/2013, 16:32

Messaggiodi Cinzia » 08/02/2015, 19:37

deliverance1979 ha scritto:E' un grande, ha tutta la mia solidarietà.
Lui non si definisce eroe, ma in realtà è una persona con le palle...

Ce ne fossero come lui in Italia.

E' vero, come è stato detto ieri a" Virus", la trasmissione condotta da Porro, che gli omicidi sono in calo, ma una legge seria sulla difesa personale e sull'altrui difesa dovrebbe essere d'obbligo per un paese civile.

Se una persona in America sperona dei malviventi aiutando la polizia e questi muoiono, colui che ha aiutato le forze dell'ordine è considerato un cittadino modello e non un criminale... :strettamano:


Facciamo l'ipotesi che abbia un nemico... che non sia molto pulito, ma che non mériti di morire... e che magari io sia più delinquente di lui e questi é l unico che puó smascherarmi...
Se collaboro con la Polizia, potrei libérârmi di lui, e piuttosto che subire un'indagine, divento un eroe...?
Presentazione

Dopo aver cominciato a respirare, il mio primo bisogno fu: LIBERTA'.
I'm surrounded by Angels, I call them : my Friends.
Avatar utente
Cinzia
Utente Junior
 
Messaggi: 663
Iscritto il: 08/09/2012, 13:35

Messaggiodi Giovanni da Fasano » 08/02/2015, 20:10

http://gazzettadimantova.gelocal.it/man ... 1.10804907
Il giovanotto morto era un po vivace
Avatar utente
Giovanni da Fasano
Utente Senior
 
Messaggi: 1144
Iscritto il: 21/09/2009, 14:53
Località: Fasano (BR)

Messaggiodi Dingus JJ » 08/02/2015, 20:33

A prescindere dalla trasmissione Virus,...che e' una trasmissionaccia,l'ennesimo tentativo di replicare in chiave di destra le trasmissioni di Michele Santoro,Floris etc,con conduttori che falliscono di continuo perche' incapaci di fare informazione con un certo spessore e stile,....il caso del Benzinaio,o meglio ,come la legge lo inquadra ,e' rappresentativo del nostro paese.
Il Benzinaio non ha agito per difesa personale,o meglio,lo ha fatto di conseguenza in un secondo tempo: Il benzinaio ha sventato una rapina A DANNO DI ALTRI,intervenendo a rischio della propria vita,con armi di cui fa abitualmente tutt'altro uso.
Ma lo stato,che usa gratis l'impegno di centinaia di migliaia di cittadini volontari nella medicina,la pulizia,il soccorso e quant'altro,appena si parla di autodifesa da parte dei cittadini si contrae subito;teme avallare,tutto sommato non senza qualche ragione,le squadracce sempre pronte a costituirsi come tali.
Ma il sentirsi chiamato in causa del benzinaio,in un paese dove ciascuno pensa ai fatti propri,e' di fatto un atto eroico,a prescindere da tutti i timori,ed a mio parere va considerato.La vittima,e' andata incontro al suo destino,come e' da mettersi in conto per chi vive di violenza.
Le lamentele dei parenti di costui,sono la cosa piu' grottesca della vicenda!
CHIAMIAMO CINICO CHI NON CONDIVIDE LE NOSTRE ILLUSIONI.
IL CINICO E' COLUI CHE CONOSCE IL PREZZO DI TUTTE LE COSE MA IL VALORE DI NESSUNA.
LA VERITA STA SPESSO NEL MEZZO, MA MAI NELLE SALE DEL REGNO!

Le origini del Dingus
Avatar utente
Dingus JJ
Veterano del Forum
 
Messaggi: 3612
Iscritto il: 07/02/2010, 17:02

Messaggiodi deliverance1979 » 08/02/2015, 20:44

Cinzia ha scritto:Facciamo l'ipotesi che abbia un nemico... che non sia molto pulito, ma che non mériti di morire... e che magari io sia più delinquente di lui e questi é l unico che puó smascherarmi...
Se collaboro con la Polizia, potrei libérârmi di lui, e piuttosto che subire un'indagine, divento un eroe...?


Questo fa parte dei paradossi, che ci sono comunque in ogni tipo di sistema legale o dittatoriale creato dall'uomo...
Comunque questa forma che tu descrivi esiste già, si chiama "pentito", che lo stato usa e scende per accordarsi con un delinquente per poi garantirgli dei vantaggi (case, lavoro, protezione e via dicendo)...
e che molto spesso questi accordi stato-criminali ripugna le persone che si sono comportate sempre bene... :fronte:

Qui invece parliamo di situazioni da strada, dove difendersi e difendere altri con l'uso della forza e della violenza viene scoraggiato o peggio criminalizzato in maniera maggiore di chi commette un reato.
Vedi gioiellieri, tabaccai e gente comune che è inerme difronte a crimini che poi vengono sempre "mitigati" penalmente in base al tipo di giudice che si ha la fortuna di incontrare...

Uccidere un criminale armato e violento è un servizio alla società civile e non un crimine.

http://notizie.tiscali.it/articoli/esteri/12/09/27/spara-scassinatore-giudice-inghilterra-123.html

Ma forse io ho un metro di misura un pò troppo duro e poco radical chic... :ok: :strettamano:
« Senza aver visto la Cappella Sistina non è possibile formare un'idea apprezzabile di cosa un uomo solo sia in grado di ottenere. »
Johann Wolfgang von Goethe

Presentazione
Avatar utente
deliverance1979
Utente Master
 
Messaggi: 5664
Iscritto il: 20/12/2009, 16:36

Messaggiodi deliverance1979 » 08/02/2015, 20:51

Dingus JJ ha scritto:replicare in chiave di destra le trasmissioni di Michele Santoro,Floris


E', te li vedi i sinistroidi a commentare il fatto.... :fronte: :fronte: :fronte:
me li vedo con i loro modi di fare naif e politically correct a fare mille distinguo sull'uso della forza e sulle mille vaccate di chi si trova a dover affrontare un conflitto a fuoco non si pone minimamente...
Penso che la trasmissione sarebbe risultata ancora più stucchevole...

Mi ha colpito Crocetta che invece, forse da comunista vecchio stampo URSS, ha invece sostenuto quest'azione volta a tutelare il benessere collettivo.

Sul fatto che anche la famiglia di questo soggetto qui possa sparare delle vaccate simili e chiedere anche un risarcimento, lo trovo veramente vomitevole.
spero che questa notizia sia l'ennesima trovata di un giornalista idiota... :fronte:
Ma alla fine, se non fosse cosi, 15 secondi di celebrità non si negano a nessuno... :fronte:
« Senza aver visto la Cappella Sistina non è possibile formare un'idea apprezzabile di cosa un uomo solo sia in grado di ottenere. »
Johann Wolfgang von Goethe

Presentazione
Avatar utente
deliverance1979
Utente Master
 
Messaggi: 5664
Iscritto il: 20/12/2009, 16:36

Messaggiodi DeProggy » 08/02/2015, 21:11

alcuni commenti in merito li trovo al limite del buon gusto... :cer:
personalmente do piu´ colpa al sistema capitalista ingiusto e marcio dove l´ 1% dei paperoni detiene piu´ della meta´ della ricchezza mondiale che al ladro che forse ha rubato per poter sfammare i figli /o poter pagare la rata del mutuo

non puo´ esserci pace senza giustizia
:pace:
"La mente è come un paracadute. Funziona solo se si apre" - Albert Einstein
L´AMORE INFINITO E´ L´UNICA VERITA´, tutto il resto e´illusione - David Icke
Presentazione: viewtopic.php?f=8&t=8764&p=127135#p127135
Avatar utente
DeProggy
Utente Junior
 
Messaggi: 493
Iscritto il: 05/10/2011, 16:28

Messaggiodi Dingus JJ » 08/02/2015, 21:24

DeProggy ha scritto:alcuni commenti in merito li trovo al limite del buon gusto... :cer:
personalmente do piu´ colpa al sistema capitalista ingiusto e marcio dove l´ 1% dei paperoni detiene piu´ della meta´ della ricchezza mondiale che al ladro che forse ha rubato per poter sfammare i figli /o poter pagare la rata del mutuo

non puo´ esserci pace senza giustizia
:pace:


Vero...devo finir di pagare la cucina; domari faccio una rapina a mano armata dal tabaccaio,l'immondo capitalista! :risata:
CHIAMIAMO CINICO CHI NON CONDIVIDE LE NOSTRE ILLUSIONI.
IL CINICO E' COLUI CHE CONOSCE IL PREZZO DI TUTTE LE COSE MA IL VALORE DI NESSUNA.
LA VERITA STA SPESSO NEL MEZZO, MA MAI NELLE SALE DEL REGNO!

Le origini del Dingus
Avatar utente
Dingus JJ
Veterano del Forum
 
Messaggi: 3612
Iscritto il: 07/02/2010, 17:02

Messaggiodi deliverance1979 » 08/02/2015, 21:26

DeProggy ha scritto:personalmente do piu´ colpa al sistema capitalista ingiusto e marcio dove l´ 1% dei paperoni detiene piu´ della meta´ della ricchezza mondiale che al ladro che forse ha rubato per poter sfammare i figli /o poter pagare la rata del mutuo

non puo´ esserci pace senza giustizia


Tutti hanno una scusa o giustificazione per commettere un crimine...
Chi non arriva a fine mese può rubare... :fronte:
Il brutto sfigato può stuprare perchè non ha successo con le donne... :fronte:
Quello che non riesce a trattenere i propri nervi può dare sfogo alla violenza alla prima occasione perchè è la sua indole... :fronte:

Questa non è una società ma una visione post apocalittica alla Mad Max...

Che la ridistribuzione della ricchezza sia una cosa da rivedere nessuno lo mette in dubbio.
Ma dire che uno non può difendersi o difendere qualcun'altro da un'aggressione violenta, questo è inaccettabile.
Cosa facciamo il processo a chi è ricco?

O forse vogliamo giustificare i rapinatori perchè stavano assaltando un gioielliere? :fronte:

La giustizia di cui parli tu, prevede anche una difesa violenta in caso di soprusi e sopraffazioni... :strettamano:
« Senza aver visto la Cappella Sistina non è possibile formare un'idea apprezzabile di cosa un uomo solo sia in grado di ottenere. »
Johann Wolfgang von Goethe

Presentazione
Avatar utente
deliverance1979
Utente Master
 
Messaggi: 5664
Iscritto il: 20/12/2009, 16:36

Messaggiodi Cinzia » 08/02/2015, 22:12

deliverance1979 ha scritto:
Cinzia ha scritto:Facciamo l'ipotesi che abbia un nemico... che non sia molto pulito, ma che non mériti di morire... e che magari io sia più delinquente di lui e questi é l unico che puó smascherarmi...
Se collaboro con la Polizia, potrei libérârmi di lui, e piuttosto che subire un'indagine, divento un eroe...?


Questo fa parte dei paradossi, che ci sono comunque in ogni tipo di sistema legale o dittatoriale creato dall'uomo...
Comunque questa forma che tu descrivi esiste già, si chiama "pentito", che lo stato usa e scende per accordarsi con un delinquente per poi garantirgli dei vantaggi (case, lavoro, protezione e via dicendo)...
e che molto spesso questi accordi stato-criminali ripugna le persone che si sono comportate sempre bene... :fronte:

Qui invece parliamo di situazioni da strada, dove difendersi e difendere altri con l'uso della forza e della violenza viene scoraggiato o peggio criminalizzato in maniera maggiore di chi commette un reato.
Vedi gioiellieri, tabaccai e gente comune che è inerme difronte a crimini che poi vengono sempre "mitigati" penalmente in base al tipo di giudice che si ha la fortuna di incontrare...

Uccidere un criminale armato e violento è un servizio alla società civile e non un crimine.

http://notizie.tiscali.it/articoli/esteri/12/09/27/spara-scassinatore-giudice-inghilterra-123.html

Ma forse io ho un metro di misura un pò troppo duro e poco radical chic... :ok: :strettamano:


Ma i "pentiti" parlano, testimoniano, danno informazioni, non sono autirizzati ad uccidere.

Qui ne faccio una questione di principio. Sul caso del benzinaio (che non ho seguìto) non mi pronuncio.
Autirizzare dei "giustizieri" difensori dei déboli e indifesi, é troppo arbitrario e pericoloso!
Di già, succède che i Tribunali si sbaglino nei giudizi, malgrado la complessità delle leggi (perché complessi i casi umani)... Figuriamoci se un giustiziere venisse autorizzato a sparare a vista, secondo la testa del cliente....! dotato solo di un'arma e una manciata di secondi o frazioni di secondo, per giudicare se infliggere la morte....
Già vedo stragi di extracomunitari dall'aria sopetta; musulmani seviziati; siriani giustiziati per terrorismo.
Mi viene in mente il film "il miglio verde"...
Presentazione

Dopo aver cominciato a respirare, il mio primo bisogno fu: LIBERTA'.
I'm surrounded by Angels, I call them : my Friends.
Avatar utente
Cinzia
Utente Junior
 
Messaggi: 663
Iscritto il: 08/09/2012, 13:35

Messaggiodi Cinzia » 08/02/2015, 22:26

deliverance1979 ha scritto:
DeProggy ha scritto:personalmente do piu´ colpa al sistema capitalista ingiusto e marcio dove l´ 1% dei paperoni detiene piu´ della meta´ della ricchezza mondiale che al ladro che forse ha rubato per poter sfammare i figli /o poter pagare la rata del mutuo

non puo´ esserci pace senza giustizia


Tutti hanno una scusa o giustificazione per commettere un crimine...
Chi non arriva a fine mese può rubare... :fronte:
Il brutto sfigato può stuprare perchè non ha successo con le donne... :fronte:
Quello che non riesce a trattenere i propri nervi può dare sfogo alla violenza alla prima occasione perchè è la sua indole... :fronte:

Questa non è una società ma una visione post apocalittica alla Mad Max...

Che la ridistribuzione della ricchezza sia una cosa da rivedere nessuno lo mette in dubbio.
Ma dire che uno non può difendersi o difendere qualcun'altro da un'aggressione violenta, questo è inaccettabile.
Cosa facciamo il processo a chi è ricco?

O forse vogliamo giustificare i rapinatori perchè stavano assaltando un gioielliere? :fronte:

La giustizia di cui parli tu, prevede anche una difesa violenta in caso di soprusi e sopraffazioni... :strettamano:


Quindi si potrebbe sparare a vista su tutti quelli che hanno una ragione per commettere un crimine:
Sul ladro che non arriva à fine mese; sullo sfigato stupratore, su quello che non riesce a trattenere i nervi e si sfoga alla violenza alla prima occasione.....
Questa sarebbe una scéna post apocalittica da Mad Max.
Io direi da far west!
Presentazione

Dopo aver cominciato a respirare, il mio primo bisogno fu: LIBERTA'.
I'm surrounded by Angels, I call them : my Friends.
Avatar utente
Cinzia
Utente Junior
 
Messaggi: 663
Iscritto il: 08/09/2012, 13:35

Buoni ma non fessi...

Messaggiodi Ray » 08/02/2015, 22:31

Cinzia ha scritto:
deliverance1979 ha scritto:
Cinzia ha scritto:Facciamo l'ipotesi che abbia un nemico... che non sia molto pulito, ma che non mériti di morire... e che magari io sia più delinquente di lui e questi é l unico che puó smascherarmi...
Se collaboro con la Polizia, potrei libérârmi di lui, e piuttosto che subire un'indagine, divento un eroe...?


Questo fa parte dei paradossi, che ci sono comunque in ogni tipo di sistema legale o dittatoriale creato dall'uomo...
Comunque questa forma che tu descrivi esiste già, si chiama "pentito", che lo stato usa e scende per accordarsi con un delinquente per poi garantirgli dei vantaggi (case, lavoro, protezione e via dicendo)...
e che molto spesso questi accordi stato-criminali ripugna le persone che si sono comportate sempre bene... :fronte:

Qui invece parliamo di situazioni da strada, dove difendersi e difendere altri con l'uso della forza e della violenza viene scoraggiato o peggio criminalizzato in maniera maggiore di chi commette un reato.
Vedi gioiellieri, tabaccai e gente comune che è inerme difronte a crimini che poi vengono sempre "mitigati" penalmente in base al tipo di giudice che si ha la fortuna di incontrare...

Uccidere un criminale armato e violento è un servizio alla società civile e non un crimine.

http://notizie.tiscali.it/articoli/esteri/12/09/27/spara-scassinatore-giudice-inghilterra-123.html

Ma forse io ho un metro di misura un pò troppo duro e poco radical chic... :ok: :strettamano:


Ma i "pentiti" parlano, testimoniano, danno informazioni, non sono autirizzati ad uccidere.

Qui ne faccio una questione di principio. Sul caso del benzinaio (che non ho seguìto) non mi pronuncio.
Autirizzare dei "giustizieri" difensori dei déboli e indifesi, é troppo arbitrario e pericoloso!
Di già, succède che i Tribunali si sbaglino nei giudizi, malgrado la complessità delle leggi (perché complessi i casi umani)... Figuriamoci se un giustiziere venisse autorizzato a sparare a vista, secondo la testa del cliente....! dotato solo di un'arma e una manciata di secondi o frazioni di secondo, per giudicare se infliggere la morte....
Già vedo stragi di extracomunitari dall'aria sopetta; musulmani seviziati; siriani giustiziati per terrorismo.
Mi viene in mente il film "il miglio verde"...


Pentiti ? Dipende ...Non dico che i pentiti sono tutti dei malavitosi ma...(Saviano ci dice...)

Ma ti sembra giusto che un pentito che ha ammazzato rubato frodato ,un giorno si pente ,magari fa qualche nome di
qualche avversario e li fa catturare ,e lui sta magari steso al sole con i soldi di noi contribuenti ?
No ? Si ?

Lo stesso vale per chi si difende,se un ladro ti entra in casa e gli spari quello ti denuncia è magari
vuole il risarcimento...capisci ?
Se lo fa lui magari dopo qualche mese esce con la condizionale..
Non dico che ci vogliono ronde armate o mettere le armi in mano a persone non qualificate ma
questo schifo deve finire,se usiamo il perbenismo per questi malavitosi indipendentemente
dalla razza non facciamo altro che indurre gli stessi a pensare che l'italia sia un paese della fuffa dove
è permesso ogni crimine tanto ci sono le attenuanti razziali e avvocati di grido.
Ray

Le falsificazioni e le varianti involontarie si accumulano man mano che un testo è ricopiato attraverso i secoli. Ogni scriba riproduce gli errori degli scribi precedenti e ne aggiunge di propri. Non possediamo alcun originale dei libri del nuovo testamento, ma neppure copie eseguite direttamente sugli originali, né copie di copie...Bart D. Ehrman
Genesi
Avatar utente
Ray
Utente Platinium
 
Messaggi: 11436
Iscritto il: 04/01/2012, 18:27
Località: "città nuova"

Messaggiodi Cinzia » 08/02/2015, 22:40

Tra perbenismo e far west ne passa di acqua sotto i ponti.
Sono due sestremi da evitare.
Le leggi possono essere abrogate, modificate, migliorate.
Ma autorizzare la giustizia sommaria belle mani di "un" individuo, vuol dire ritornare all'uomo delle caverne.
:strettamano:
Presentazione

Dopo aver cominciato a respirare, il mio primo bisogno fu: LIBERTA'.
I'm surrounded by Angels, I call them : my Friends.
Avatar utente
Cinzia
Utente Junior
 
Messaggi: 663
Iscritto il: 08/09/2012, 13:35

Messaggiodi Ray » 08/02/2015, 22:55

Cinzia ha scritto:Tra perbenismo e far west ne passa di acqua sotto i ponti.
Sono due sestremi da evitare.
Le leggi possono essere abrogate, modificate, migliorate.
Ma autorizzare la giustizia sommaria belle mani di "un" individuo, vuol dire ritornare all'uomo delle caverne.
:strettamano:


Il Far West lo fanno già i criminali il perbenismo esce fuori per mascherare leggi inadeguate.
Personalmente penso che la legge non può essere generalizzata a tutti i casi ma vada inserita
nei vari contesti dei processi o vicende criminali che siano per essere chiari ogni processo e di per se unico e
deve essere visto per la sua unicità ,ma questo non è possibile vista la gran mole dei processi in pendenza .
Forse si dovrebbero fare più tribunali e più aule di giustizia,visto l'aumento progressivo dei reati.
Un giudice deve avere più autorità e non essere legato dalle tante leggi che rendono le stesse inutili.
Ray

Le falsificazioni e le varianti involontarie si accumulano man mano che un testo è ricopiato attraverso i secoli. Ogni scriba riproduce gli errori degli scribi precedenti e ne aggiunge di propri. Non possediamo alcun originale dei libri del nuovo testamento, ma neppure copie eseguite direttamente sugli originali, né copie di copie...Bart D. Ehrman
Genesi
Avatar utente
Ray
Utente Platinium
 
Messaggi: 11436
Iscritto il: 04/01/2012, 18:27
Località: "città nuova"

Messaggiodi Cinzia » 08/02/2015, 23:10

Fino a prova contraria non mi risulta che la légittima difesa non esista più.
É vero esistono distorsioni del sistema...:
Giudici manipolatori e corrotti per esempio.
Ma se un profano suona terribilmente uno Stradivarius, quel é la reazione più saggia? Tirare sul profano? Sputare sullo Stradivarius?
Sostiture lo Stradivarius con uno strumento all'altezza del musicista? Alzarsi e andarsene? Pagare il pessimo musicista perché smetta di suonare? Dargli del lavoro perché possa pagarsi delle lezioni di violino? Mettre un annuncio per trovare un musicista all'altezza dello Stradivarius?
Le possibilità sono infinite.
A ciuscuno il suo mestiere. Lasciamo la giustizia fare il suo corso e diamole fiducia, senza rinunciare allé azioni sensate per correggere il sistema.

Sono daccordo sullo snellire le procedure a soprattutto accorciare i tempi per ottenere giustizia. Ma non sulla riduzione del numero delle leggi, o sull'attribuire più potere ai giudici.
:strettamano:
Presentazione

Dopo aver cominciato a respirare, il mio primo bisogno fu: LIBERTA'.
I'm surrounded by Angels, I call them : my Friends.
Avatar utente
Cinzia
Utente Junior
 
Messaggi: 663
Iscritto il: 08/09/2012, 13:35

Messaggiodi deliverance1979 » 09/02/2015, 9:05

Vedi Cinzia, io la vedo in maniera leggermente diversa.

I fattori da analizzare sono i seguenti:

1- Le forze dell'ordine non possono essere in ogni luogo ed in ogni momento.
2- Non sempre i malviventi si limitano a compiere crimini privi di violenza.
3- Un paese civile dovrebbe consentire il possesso di armi a persone comuni ed oneste (senza precedenti penali e malattie mentali).

Detto questo, al momento di verificarsi di un crimine violento come rapina a mano armata, aggressioni violente di vario tipo, se la vittima che si difende o eventualmente un cittadino che accorre in sua difesa (in mancanza delle forze dell'ordine) usa una forza letale che causa la morta o l'invalidità dell'aggressore, non vedo dove sia lo scandalo.

Qui non si sta dicendo di organizzare ronde improvvisate con tanto di armi e fiaccole per linciare ladruncoli (anche se certe periferie cittadine necessiterebbero di penati rastrellamenti).
O di giustizia sommaria senza un adeguato processo.

Qui si parla di aggressione privata e risposta violenta immediata da parte della vittima o di un passante che giunge in soccorso.

Di conseguenza esce fuori la disparità tra aggressore e vittima, dove quest'ultima, per volere di un finto perbenismo voluto dai politici (scortati e protetti, famigliari compresi) vorrebbero che questa si vedesse completamente immolata sull'altare di una giustizia che spesso non è cosi giusta.

In un paese civile, nel momento in cui un delinquente armato con qualsiasi tipo di strumento, aggredisce un qualsiasi cittadino, si entra nel campo della legittima difesa, dove l'offesa non deve essere castrata, visto che non si sà come l'attacco sarebbe stato portato.
E che se ne dica, l'attacco se è letale, lo si scopre sempre alla fine.

Per quanto le forze dell'ordine facciano bene il loro lavoro, ci saranno sempre dei momenti in cui sei da solo ad affrontare il problema della violenza, ed in questi casi come ci si comporta? :help: :help: :help:

Per tornare al discorso del benzinaio veneto.
Da che era iniziato l'assalto dei malviventi alla gioielleria, a che il benzinaio è salito in casa, preso il fucile, sceso per strada, ed iniziata la sparatoria culminata con la morte di uno degli assalitori, sono passati 8 minuti.

8 minuti sembrano pochi, ma a livello di pugilato equivalgono a poco meno di 3 round, dove puoi prendere un'infinità di legnate, figuriamoci se anzichè volare pugni ci si scambia coltellate o fucilate.
8 minuti dove le forze dell'ordine non sono riuscite ad arrivare in tempo, ma sfido chiunque ad essere operativi tra la chiamata di soccorso e l'arrivo, (a meno che non ci sia il colpo di fortuna di avere una pattuglia in zona) anche perchè molto spesso i criminali compiono dei sopralluoghi con tanto di cronometro per valutare i tempi di intervento delle forze dell'ordine o di potenziali vigilanti privati di sicurezza.

Ma possiamo anche parlare di Kabobo, quello che a Milano armato di piccone uccise 3 persone e ne rese invalide altre due.
Se le vittime fossero state difese dall'intervento di un cittadino armato, che, con un paio di colpi di pistola o di fucile rendeva inoffensivo questo individuo dopo il primo o secondo attacco, molto probabilmente la storia sarebbe finita diversamente.

In questi casi, il finale della storia è tutta sintetizzata in pochi secondi, altro che minuti. :strettamano:
« Senza aver visto la Cappella Sistina non è possibile formare un'idea apprezzabile di cosa un uomo solo sia in grado di ottenere. »
Johann Wolfgang von Goethe

Presentazione
Avatar utente
deliverance1979
Utente Master
 
Messaggi: 5664
Iscritto il: 20/12/2009, 16:36

Messaggiodi vitale » 09/02/2015, 16:23

deliverance1979 ha scritto:... di chi si trova a dover affrontare un conflitto a fuoco non si pone minimamente...

Tutti siamo nel far west da sempre ma, costui non si è trovato direttamente coinvolto e neanche licenza di uccidere "sparare" liberamente (nessuno ce l'ha). Il suo è stato un eccesso di impeto. Pensate che le forze dell'ordine ingaggino un conflitto a fuoco se non è indirizzato verso loro o verso chi stanno "soccorrendo".
Tra il dire e il fare ci sta di mezzo il mare e, quest'ultimo fa paura.

É da lodare il cittadino che visto una persona anziana buttarsi nel fiume, non ci pensa un attimo a tuffarsi per salvarlo (per fortuna sa nuotare).
Non è da lodare il fai da te che oltre a mettere a repentaglio la tua vita in una "sparatoria", mette in pericolo altre all'infuori dell'intervenuto e malviventi.

Nelle diverse sfaccettature della vita, sarebbe necessario avere il cosiddetto self control ma, non cedere alle tentazioni come quella di avere un'arma per... ..
Certo che i malviventi non ci pensano due volte (due agenti in borghese feriti con coltello durante un controllo). Che sa da fa?
La famiglia, i figli, la religione, la politica, non hanno più spina dorsale
Presentazione
vitale
Veterano del Forum
 
Messaggi: 4060
Iscritto il: 30/08/2009, 10:19

Pensa te non si fermano davanti alle forze dell'ordine figurarsi...

Messaggiodi Ray » 09/02/2015, 19:30

vitale ha scritto:
deliverance1979 ha scritto:... di chi si trova a dover affrontare un conflitto a fuoco non si pone minimamente...

Tutti siamo nel far west da sempre ma, costui non si è trovato direttamente coinvolto e neanche licenza di uccidere "sparare" liberamente (nessuno ce l'ha). Il suo è stato un eccesso di impeto. Pensate che le forze dell'ordine ingaggino un conflitto a fuoco se non è indirizzato verso loro o verso chi stanno "soccorrendo".
Tra il dire e il fare ci sta di mezzo il mare e, quest'ultimo fa paura.

É da lodare il cittadino che visto una persona anziana buttarsi nel fiume, non ci pensa un attimo a tuffarsi per salvarlo (per fortuna sa nuotare).
Non è da lodare il fai da te che oltre a mettere a repentaglio la tua vita in una "sparatoria", mette in pericolo altre all'infuori dell'intervenuto e malviventi.

Nelle diverse sfaccettature della vita, sarebbe necessario avere il cosiddetto self control ma, non cedere alle tentazioni come quella di avere un'arma per... ..
Certo che i malviventi non ci pensano due volte (due agenti in borghese feriti con coltello durante un controllo). Che sa da fa?


Ecco il punto è in questa frase,il malvivente non ci pensa due volte a infilarti un coltello nella pancia
anche per pochi spiccioli,cosa si deve fare ? Aspetti che ti bucano o reagisci ? Penso che si debba dare al
cittadino il diritto di difendersi senza incorrere nel rischio di essere processato perché ci si è difesi,certo che l'eccesso
di difesa esula da queste situazioni,non si può rendere la strada come il vecchio Far West,ma non si può rimanere
impassibili a certi soprusi e angherie.Se devo scegliere di essere ammazzato per poche lire allora scelgo il diritto di difendermi.
Ray

Le falsificazioni e le varianti involontarie si accumulano man mano che un testo è ricopiato attraverso i secoli. Ogni scriba riproduce gli errori degli scribi precedenti e ne aggiunge di propri. Non possediamo alcun originale dei libri del nuovo testamento, ma neppure copie eseguite direttamente sugli originali, né copie di copie...Bart D. Ehrman
Genesi
Avatar utente
Ray
Utente Platinium
 
Messaggi: 11436
Iscritto il: 04/01/2012, 18:27
Località: "città nuova"

Messaggiodi deliverance1979 » 09/02/2015, 22:59

Tornando al caso del benzinaio, eccesso d'impeto sarebbe stato se quest'uomo avesse iniziato a sparare in testa ai propri aggressori senza avvertirli, e che se ne dica, é stato anche fin troppo corretto. Non dimentichiamoci che gli aggressori erano armati con AK47, si spera il modello da caccia, ovvero quello che non spara in automatico ma a modalitá colpo singolo, perché altressí ci troveremmo difronte ad armi da guerra e se il nostro amico benzinaio avrebbe mirato diritto in fronte, forse non avrebbe sbagliato proprio nulla.
Ma la cosa che piú mi fá sorridere di una certa parte di opinione pubblica, per non dire schifa, é tutta questa foga nel giustificare i criminali.
Ma se al posto della commessa di gioielleria ci fosse stato il regal c..o di chi commenta contro il benzinaio, vorrei vedere se non lo avrebbero ringraziato mille volte.
Altra situazione grottesca... Ora il benzinaio, cittadino onesto, dovrebbe temere ritorsioni e vendette da parte dei famigliari del criminale....
Bene, cioé male...
Ma i famigliari di questo delinquente cosa dovrebbero temere.... La collera di Dio, tanto per parafrasare un nome in codice di operazione di assassinio degli israeliani...
Mi sembra che la nostra societá si stia capovolgendo, e chi ha encomi e meriti per l'azione compiuta si deve giustificare e vergognare, mentre chi si dovrebbe sentire come una m...a, gli ci viene anche il resto... :fronte:
« Senza aver visto la Cappella Sistina non è possibile formare un'idea apprezzabile di cosa un uomo solo sia in grado di ottenere. »
Johann Wolfgang von Goethe

Presentazione
Avatar utente
deliverance1979
Utente Master
 
Messaggi: 5664
Iscritto il: 20/12/2009, 16:36

Messaggiodi Cinzia » 09/02/2015, 23:52

Premessa:
Non sono né scortata, né protetta :risatina:
Non sono perbenista. :amaca:
E sono una donna, con piccoli muscoletti e una pessima mira. :uffa:

Ma preferisco, al limite, un delinquente in libertà (e qui assumo), à un innocente morto !

Condivido il commento di Vitale.
E aggiungo che, anche se comprendo i motivi e le reazioni di Deliverance e Ray, haimé, non considerate neanche per un istante che ad improvvisarsi eroi giustizieri dell'ultimo minuto, si possono commettere ERRORI.
Cioé si puó scambiare la vittima, in un tentativo di "légittima difesa", per l'agressore...
Quindi, anche se, in casi estremi, capisco chi istintivamente interviene per difendere una persona in difficoltà, eccedendo nella difesa della vittima, (e qui concordo che bisogna légalmente tener conto del contesto eccezionale), non se ne puó fare una regola, autorizzando un cittadino qualunque ad improvvisarsi giustiziere.
Le derive sarebbero più gravi di ció che si vuol curare.

:mods:
Presentazione

Dopo aver cominciato a respirare, il mio primo bisogno fu: LIBERTA'.
I'm surrounded by Angels, I call them : my Friends.
Avatar utente
Cinzia
Utente Junior
 
Messaggi: 663
Iscritto il: 08/09/2012, 13:35

Messaggiodi vitale » 10/02/2015, 16:16

deliverance1979 ha scritto:Tornando al caso del benzinaio, eccesso d'impeto sarebbe stato se quest'uomo avesse iniziato a sparare in testa ai propri aggressori senza avvertirli, e che se ne dica, é stato anche fin troppo corretto.

Prova a pensare un attimo.
Sei al mare, nuoti, qualche immersione anche di poco e riemergendo qualcuno ha lanciato qualcosa a pelo d'acqua per gioco e quell'oggetto (?) ti colpisce. L'individuo l'ha lanciato per gioco con effetto inaspettato, lui vede e fa finta di nulla, tu non sai chi sia stato.
A chi getta dal finestrino dell'auto il mozzicone di sigaretta che può provocare un'incendio che si propaga verso casa tua. Chi ringrazi che nella malaugurata delle ipotesi perdi i tuoi averi.
Un proiettile sparato in aria dove ricade. Spero non sulla tua persona e neanche di altri.
In definitiva, sparare in aria a scopo intimidatorio É VIETATO.
Informati - informatevi :ciao: :ciao:
La famiglia, i figli, la religione, la politica, non hanno più spina dorsale
Presentazione
vitale
Veterano del Forum
 
Messaggi: 4060
Iscritto il: 30/08/2009, 10:19

Messaggiodi deliverance1979 » 10/02/2015, 17:11

Caro Vitale, l'Italia va male proprio per questo.
Se l'espressione della legge sulla difesa personale è questa, dimostra appieno che popolo siamo, e lo dimostra anche nelle altre leggi, fiscalità, corruzioni, diritti civili e via dicendo.

Intervenire in uno scontro a fuoco non è da tutti e non è per tutti.

La regola fondamentale è non improvvisarsi su delle azioni che potrebbero costare la vita a se o ad altri senza il dovuto addestramento, e questo vale anche per il soccorso medico.

Ma se proprio come per il soccorso medico, una persona pur non essendo autorizzato o abilitato, interviene per estrarre da una macchina in fiamme o da sotto degli oggetti un ferito che potrebbe rimanere ucciso, mi sembra un gesto encomiabile e del tutto normale, anche se questo gesto potrebbe causargli anche delle lesioni.

Gli esempi che hai fatto tu differiscono da questo contesto, poichè nel caso del lancio dell'oggetto o del mozzicone di sigaretta non entravano in gioco situazioni che motivavano tale azione, se non sbadataggine e/o maleducazione.
Nel nostro caso invece la difesa della propria persona o di chi si trova in pericolo, giustificano un determinato intervento in mancanza dei famosi "soccorsi autorizzati". :strettamano:
« Senza aver visto la Cappella Sistina non è possibile formare un'idea apprezzabile di cosa un uomo solo sia in grado di ottenere. »
Johann Wolfgang von Goethe

Presentazione
Avatar utente
deliverance1979
Utente Master
 
Messaggi: 5664
Iscritto il: 20/12/2009, 16:36

Messaggiodi vitale » 10/02/2015, 19:15

deliverance1979 ha scritto:Caro Vitale, l'Italia va male proprio per questo.
Se l'espressione della legge sulla difesa personale è questa, dimostra appieno che popolo siamo, e lo dimostra anche nelle altre leggi, fiscalità, corruzioni, diritti civili e via dicendo.

Intervenire in uno scontro a fuoco non è da tutti e non è per tutti.

La regola fondamentale è non improvvisarsi su delle azioni che potrebbero costare la vita a se o ad altri senza il dovuto addestramento, e questo vale anche per il soccorso medico.

Ma se proprio come per il soccorso medico, una persona pur non essendo autorizzato o abilitato, interviene per estrarre da una macchina in fiamme o da sotto degli oggetti un ferito che potrebbe rimanere ucciso, mi sembra un gesto encomiabile e del tutto normale, anche se questo gesto potrebbe causargli anche delle lesioni.

Gli esempi che hai fatto tu differiscono da questo contesto, poichè nel caso del lancio dell'oggetto o del mozzicone di sigaretta non entravano in gioco situazioni che motivavano tale azione, se non sbadataggine e/o maleducazione.
Nel nostro caso invece la difesa della propria persona o di chi si trova in pericolo, giustificano un determinato intervento in mancanza dei famosi "soccorsi autorizzati". :strettamano:

M'aspettavo una specie di trattazione come quella che hai esposto, ivi compresi alcuni esempi banali differenziati dall'accaduto, postati da me.
M'aspettavo che ora dai un'altro ok al cittadino che si prodiga & si presti al soccorso.
Provare per credere e poi, sappimi - sappiatemi riferire il proseguo.
Facile scrivere, troppo facile ampliare a iosa, troppo facile essere solo cittadino che Vuole, Pretende, Nasconde e Chiede solo Servizi nascondendosi dietro la tapparella socchiusa.
Il cittadino É arte attiva di una Nazione, Deve Essere Consapevole delle Leggi e non farsi leggi personalizzate. É necessario Essere Coscienti e non Incoscienti.
In questo caso Chi pagherà.
Il Corpo, l'Io o la persona.
Certamente quando uno É Convinto di quanto ha fatto, nulla gli toglierà che ha agito nel modo opportuno.
Sei mai stato in "prima" linea nel volontariato?
Non t'offendere :ciao:

OT:
I tdG usano l'arma biblica, É forse diversa?
Dove ricade e danni procura al prossimo inconsapevole?
La famiglia, i figli, la religione, la politica, non hanno più spina dorsale
Presentazione
vitale
Veterano del Forum
 
Messaggi: 4060
Iscritto il: 30/08/2009, 10:19

Messaggiodi vitale » 10/02/2015, 19:17

deliverance1979 ha scritto:Caro Vitale, l'Italia va male proprio per questo.

Il resto di quanto conosciuto a chi lo lasciamo.
All'improvvisazione & manipolazione?
:strettamano: :ciao:
La famiglia, i figli, la religione, la politica, non hanno più spina dorsale
Presentazione
vitale
Veterano del Forum
 
Messaggi: 4060
Iscritto il: 30/08/2009, 10:19

deliverance1979

Messaggiodi vitale » 11/02/2015, 15:31

Vedi cosa scrivi qui:
di deliverance1979 » 08/02/2015, 20:44 “Uccidere un criminale armato e violento è un servizio alla società civile e non un crimine.” Tu sei d’accordo presumo.

di deliverance1979 » 09/02/2015, 22:59 Analizza cos’hai scritto

di deliverance1979 » 09/02/2015, 9:05
1 - Le forze dell'ordine non possono essere in ogni luogo ed in ogni momento.
2 - Non sempre i malviventi si limitano a compiere crimini privi di violenza.
3 - Un paese civile dovrebbe consentire il possesso di armi a persone comuni ed oneste (senza precedenti penali e malattie mentali).

a - Dimentichi che ci sono altre “Forze” operative e queste in molti casi sono più tempestive delle Forze dell’Ordine, ma al solito il merito va a chi può effettuare l’arresto anche se tu ti becchi un proiettile o altro. Vedi pesi e misure.
b - Qual è un crimine senza violenza.
c - Sei sicuro di poter uscire di casa tranquillamente più di ora?
Se un incidente anche banale lo consideri dentro di te un crimine in uno Stato che acconsente a tutti di essere armati, che fai. T’accontenti d’azzoppare l'investitore?

di deliverance1979 » ieri, 17:11 Analizza cos’hai scritto

Domanda banale. Quanti dei foristi che hanno - non hanno un’arma, sarebbero effettivi a comportarsi come il benzinaio o come diversamente.

• “Analizza cos’hai scritto” in alcuni passaggi ti contraddici
:strettamano: :ciao:
La famiglia, i figli, la religione, la politica, non hanno più spina dorsale
Presentazione
vitale
Veterano del Forum
 
Messaggi: 4060
Iscritto il: 30/08/2009, 10:19

Messaggiodi deliverance1979 » 11/02/2015, 16:23

Allora Vitale, cerchiamo di fare chiarezza.

Ci sono crimini privi di violenza come la frode o la truffa, oppure il furto con scasso in assenza di persone presenti nel luogo scassinato.

Secondariamente, se intervenire o meno dipende dalla persona che ha potere di farlo e si sente capace, proprio come il soccorrere una persona ferita dentro un auto in fiamme. Non è per tutti.

Inoltre io mi sentirei più sicuro in un paese dove la legittima difesa non è criminalizzata ma approvata e senza tanti fronzoli ipocriti.

Per quanto riguarda la sintesi di ciò che volevi dire se io interverrei o meno.
Personalmente ho sia porto d'armi che un'arma regolarmente detenuta.

In una vicenda come nel caso del benzinaio sarei intervenuto?
Molto probabilmente no e ti rispondo anche perchè, per il semplice fatto che sparare da fermo in un poligono di tiro, alla maccheronica maniera, 50 colpi di 9X21 una volta ogni morte di papa, non mi da quella sicurezza di intervento tale da non compromettere ne la mia vita ne quella degli altri, pertanto, onde evitare di fare un'azione più grande delle mie capacità, sarei stato al mio posto.

Ma questo non vieta ad una persona competente che saprebbe come intervenire, e risolvere la situazione, l'essere colpevolizzata come o peggio dei criminali.

Lo stesso dicasi delle forze dell'ordine.
Quando intervengono in un conflitto a fuoco, non possono esserci delle vittime o feriti da colpi di rimbalzo?
Tutti i carabinieri o poliziotti sono tiratori infallibili dal sangue freddo?
Assolutamente no.

Anzi, in molti casi ci sono state segnalazioni dove le forze dell'ordine hanno tardato ad intervenire.
Di conseguenza, nel mentre dell'attesa che arrivino i nostri, cosa facciamo?
come ci arrangiamo? :strettamano:
« Senza aver visto la Cappella Sistina non è possibile formare un'idea apprezzabile di cosa un uomo solo sia in grado di ottenere. »
Johann Wolfgang von Goethe

Presentazione
Avatar utente
deliverance1979
Utente Master
 
Messaggi: 5664
Iscritto il: 20/12/2009, 16:36

Prossimo

Torna a Pensieri & Parole

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 5 ospiti

Crisi di coscienza

Crisi di coscienza. Fedeltà a Dio o alla propria religione?
Parole franche di un testimone di Geova

Il libro biografia di un ex-membro del corpo direttivo tradotto in tutto il mondo che svela i segreti interni del gruppo. Ordinalo subito!
Sostienici