Infotdgeova - LiberaMente - Il Forum


Lo scopo di questo forum è quello di analizzare in chiave critica la dottrina e l'organizzazione dei Testimoni di Geova

Soraya è stata espulsa dalla sua comunità religiosa: 'ho dovuto lasciare subito la casa'.

Segnalazioni di giornali, riviste, trasmissioni radio-televisive che riguardino i TdG

Moderatore: Cogitabonda

Soraya è stata espulsa dalla sua comunità religiosa: 'ho dovuto lasciare subito la casa'.

Messaggiodi Achille » 25/03/2021, 8:45

Soraya è stata espulsa dalla sua comunità religiosa: 'ho dovuto lasciare subito la casa'.

https://www.rtlnieuws.nl/editienl/artik ... a-getuigen

Traduzione automatica:

Essere rifiutato dalla tua famiglia perché non sei più religioso. Questo è accaduto a Lale Gül, una scrittrice di Amsterdam cresciuta in una rigorosa famiglia islamica. Ciò si verifica anche in altre fedi. Questo è anche il caso dell'ex testimone di Geova Soraya Dingler, che è stata rifiutata a causa del suo orientamento sessuale.
Soraya è cresciuta come testimone di Geova. "Sono stata esclusa otto anni fa", dice a EditieNL. All'interno della fede puoi decidere all'età di dodici anni se vuoi restare o meno nella comunità. "Sono stata battezzata sotto pressione quando avevo quindici anni, ma sono diventata lesbica quando ne avevo diciotto".
La sessualità di Soraya era inaccettabile all'interno della fede, quindi ha dovuto lasciare la casa. Era allora nel mezzo della sua formazione come assistente medico. "È stato un dramma." La sua famiglia le girò intorno in un grande cerchio. "Vivevo in un ambiente sfocato. Era come vivere in un film."
Fu una strana sensazione per Soraya vedere i suoi genitori voltarle le spalle. "Dovrebbero avere amore incondizionato per te, ma è svanito perché la chiesa ha detto che non si poteva fare".
Soraya si è trasferita a IJmuiden. Prima di allora è stata accolta da suo zio e sua zia, che non credevano. "Sono stati molto gentili con me. Sono stati gli unici a dirmi, non importa che tu sia lesbica."
Soraya ha a malapena contatti con i suoi genitori. "Ho appena avuto un nipote. L’ho saputo attraverso i media. Ma non mi chiedono mai come sto". Il padre di Soraya è stato punito in chiesa per la sessualità di sua figlia. Per questo motivo, il contatto tra Soraya ei suoi genitori avviene sempre in segreto. "Perché in realtà non è consentito."
Ci sono altri esempi come Lale e Soraya, ma non si sa quanto spesso qualcuno debba fuggire di casa perché non aderisce più alla fede. Le cifre non sono mai state mantenute su questo. La scienziata religiosa Maria Vliek ha condotto un sondaggio tra gli ex musulmani nel Regno Unito e nei Paesi Bassi. "Quello che ho visto è che ci sono reazioni molto diverse nei confronti dei musulmani che non credono più", dice a EditieNL.
Se qualcuno non crede più, è spesso visto come un tradimento. Questo è problematico secondo Vliek. "Può causare molti problemi sociali a genitori, familiari e amici. Perché in realtà stai dicendo: non vuoi più stare con noi". Nella comunità musulmana, l'incredulità non sempre porta al ripudio. "Allora tienilo per te e non dire niente al riguardo."
Vliek vede che ciò sta accadendo anche all'interno dei circoli cristiani conservatori. "A volte non ci si crede quando si dice di non credere più, si viene ignorati. Ma succede anche che l'ambiente alza le spalle e va avanti".
"Tantum religio potuit suadere malorum".
Presentazione - Twitter - Facebook
Avatar utente
Achille
Amministratore
 
Messaggi: 15159
Iscritto il: 10/06/2009, 16:22

Messaggiodi Tranqui » 25/03/2021, 18:49

:piange:
PRESENTAZIONE

Non ci sono vecchi senza dolori, giovani senza amori e maggio senza fiori.

Immagine
Avatar utente
Tranqui
Utente Gold
 
Messaggi: 5922
Iscritto il: 14/02/2013, 16:32


Torna a Rassegna stampa

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti

Crisi di coscienza

Crisi di coscienza. Fedeltà a Dio o alla propria religione?
Parole franche di un testimone di Geova

Il libro biografia di un ex-membro del corpo direttivo tradotto in tutto il mondo che svela i segreti interni del gruppo. Ordinalo subito!
Sostienici