Riflessione sulla Commemorazione

Tutto ciò che riguarda la dottrina dei Testimoni di Geova.

Moderatore: polymetis

apptras
Nuovo Utente
Messaggi: 120
Iscritto il: 30/06/2011, 1:33
Facebook: http://www.facebook.com/mauro.pietrantonio
Contatta:

Re: Riflessione sulla Commemorazione

Messaggio da apptras »

Vieri ha scritto: 11/04/2024, 15:03 Conclusioni spicciole.
Ma che grande caciara.....!
:saggio:
Io non ci vedo nessuna caciara. Leggo testualmente: "stai mettendo in confronto una religione a carattere universale presente nel mondo da 2000 anni con una setta di 7 milioni di aderenti made in USA da soli 200 anni". A parte il fatto che per religione non ti riferisci al cristianesimo ma alla chiesa cattolica (che di anni ne ha qualche centinaio di meno e si è imposta ammazzando e smignottando a destra e a manca) hai testualmente sostenuto che la tua fede vale di più. Ma in base a cosa dovrei crederlo?
:abbr:
Avatar utente
Achille
Amministratore
Messaggi: 16543
Iscritto il: 10/06/2009, 17:22
Skype: pelide55
Facebook: https://www.facebook.com/#!/achille.lorenzi
Contatta:

Re: Riflessione sulla Commemorazione

Messaggio da Achille »

apptras ha scritto: 11/04/2024, 16:03 ... hai testualmente sostenuto che la tua fede vale di più. Ma in base a cosa dovrei crederlo?S
Non so se "vale di più", ma certamente nelle chiese storiche (cattolica, protestante, ortodossa e anche in diverse chiese evangeliche ) non c'è il condizionamento assoluto e il controllo del comportamento e del pensiero che esiste in "sette" come quella dei TdG.
E non esiste nemmeno l'ostracismo verso chi cambia idea o religione, come avviene nel geovismo.

Comunque siamo andati abbondantemente fuori tema.
Se volete parlare se la chiesa cattolica è più credibile o migliore dei TdG aprite un'apposita discussione.

Achille/mod
"Tantum religio potuit suadere malorum".
Presentazione - Twitter - Facebook
Necche
Utente Senior
Messaggi: 736
Iscritto il: 05/03/2011, 21:20
Contatta:

Re: Riflessione sulla Commemorazione

Messaggio da Necche »

Caro Victor,
rileggendo i vari interventi ho notato in uno dei tuoi una inesattezza riguardante la S.Trinità. Non è mia intenzione qui aprire un argomento così importante, ma mi sento in dovere di correggere un concetto che non appartiene alla CC. Hai scritto "Per loro Gesù non è il Padre..." Ma anche per noi Gesù non è il Padre. Il Padre è il Padre, il Figlio è il Figlio e lo Spirito Santo è l'amore tra il Padre e il Figlio. Tre Persone ben distinte: l'una non è l'altra! Ciò che l'accomunano è la stessa natura divina! Tre Persone ben distinte e un'unica natura! Questo è ciò che dice la CC. Purtroppo il CD insegna ciò che la CC non dice, confondendo così i suoi seguaci! Nessuno obbliga di accettare ciò che la chiesa cattolica afferma, ma non mettiamole in bocca ciò che non dice! Ti saluto Necche
Avatar utente
VictorVonDoom
Utente Master
Messaggi: 3933
Iscritto il: 14/05/2016, 20:25
Contatta:

Re: Riflessione sulla Commemorazione

Messaggio da VictorVonDoom »

Necche ha scritto: 11/04/2024, 19:15 Caro Victor,
rileggendo i vari interventi ho notato in uno dei tuoi una inesattezza riguardante la S.Trinità. Non è mia intenzione qui aprire un argomento così importante, ma mi sento in dovere di correggere un concetto che non appartiene alla CC. Hai scritto "Per loro Gesù non è il Padre..." Ma anche per noi Gesù non è il Padre. Il Padre è il Padre, il Figlio è il Figlio e lo Spirito Santo è l'amore tra il Padre e il Figlio. Tre Persone ben distinte: l'una non è l'altra! Ciò che l'accomunano è la stessa natura divina! Tre Persone ben distinte e un'unica natura! Questo è ciò che dice la CC. Purtroppo il CD insegna ciò che la CC non dice, confondendo così i suoi seguaci! Nessuno obbliga di accettare ciò che la chiesa cattolica afferma, ma non mettiamole in bocca ciò che non dice! Ti saluto Necche
Si vabbè ho semplificato, su. Era per specificare che per la teologia dei tdg a Cristo non va l'adorazione. Ma non significa che per loro non sia importante. Se la guardi dal tuo punto di vista, partendo da quello che credi tu, certo che potrebbe sembrarti che non rendano importanza a cristo perché PER TE deve esser glorificato per come ti hanno insegnato. Ma se guardi dal loro punto di vista loro stanno assegnando la massima importanza a Cristo SECONDO QUELLO CHE È STATO INSEGNATO LORO. Ideologicamente, assegnate a cristo la stessa importanza, il massimo in base a quello insegnato dalle vostre relative confessioni religiose.
Ora, tutto era partito dalla tua considerazione sul modo di partecipare alla Commemorazione dei TdG. Il fatto che acquistino abiti nuovi o vadano dal parrucchiere... Quasi a dire "pensano più a questo che a dare gloria a Gesù". Non è così, per loro tutto questo è dare importanza e onore al giorno più importante dell'anno per la loro fede (come tu credi che abiti, riti, sfarzi delle funzioni religiose della tua confessione diano gloria a Dio).
Spero che questo sia chiaro.
Non condivido, ovviamente, le credenze dei TdG.
Aborro alcune loro pratiche e procedure.
Sono convinto che siano in errore su molte cose.
Ma non mi permetterei mai di dire o pensare che non siano sinceri (ovviamente le eccezioni ci sono, come in tutte le religioni) nella loro adorazione, che non pensino di adorare dio nel modo da Lui voluto. Non penso questo né dei TdG, ne di te, ne di Vieri, ne di TdC, ne di Valentino, ne di qualsiasi altro credente di qualsiasi confessione religiosa.
Spero sia chiaro il mio discorso.
Presentazione

"Nessuno dovrebbe sentirsi obbligato a seguire una forma di adorazione che considera inaccettabile o a scegliere fra le proprie credenze e la propria famiglia." (g 07/09 p.29)
Necche
Utente Senior
Messaggi: 736
Iscritto il: 05/03/2011, 21:20
Contatta:

Re: Riflessione sulla Commemorazione

Messaggio da Necche »

Caro Victor,
non ho detto mai che non siano sinceri nella loro adorazione, anzi lo sono fin troppo, ma, dal mio punto di vista, non prendono Dio nella sua totalità, si fermano al Padre quando molti versetti affermano che con il Padre ci sono anche il Figlio e lo Spirito Santo, da sempre!" Padre, dammi quella gloria che avevo presso di te prima che il mondo fosse" Questa espressione di Gesù ci fa capire che esisteva già prima della Creazione, quindi non può essere il primo creato, non è una creatura come il CD dice dal momento che esisteva già! Ti saluto Necche
Necche
Utente Senior
Messaggi: 736
Iscritto il: 05/03/2011, 21:20
Contatta:

Re: Riflessione sulla Commemorazione

Messaggio da Necche »

Caro Victor,
continui a dire che loro "assegnano la massima importanza a Cristo". Ma proprio massima non è in quanto lo ricordano solo per aver pagato con la morte il loro riscatto! Il prima e il dopo per loro conta ben poco tanto che non vengono ricordati alla stessa maniera. Non ho detto mai che non siano "sinceri nella loro adorazione" lo sono fin troppo, prendendo però solo una parte di Dio, il Padre, senza tener conto che con il Padre, come tanti versetti affermano, ci sono da sempre il Figlio e lo Spirito Santo. Basta riflettere sul versetto" Padre, dammi quella gloria che avevo presso di te prima che il mondo fosse" Se esisteva prima della creazione ciò vuol dire che non è stato creato. Ti saluto Necche
Avatar utente
VictorVonDoom
Utente Master
Messaggi: 3933
Iscritto il: 14/05/2016, 20:25
Contatta:

Re: Riflessione sulla Commemorazione

Messaggio da VictorVonDoom »

Necche ha scritto: 11/04/2024, 20:44 Caro Victor,
non ho detto mai che non siano sinceri nella loro adorazione, anzi lo sono fin troppo, ma, dal mio punto di vista, non prendono Dio nella sua totalità, si fermano al Padre quando molti versetti affermano che con il Padre ci sono anche il Figlio e lo Spirito Santo, da sempre!" Padre, dammi quella gloria che avevo presso di te prima che il mondo fosse" Questa espressione di Gesù ci fa capire che esisteva già prima della Creazione, quindi non può essere il primo creato, non è una creatura come il CD dice dal momento che esisteva già! Ti saluto Necche
Veramente la frase che hai citato dice semplicemente che Gesù esisteva prima del mondo. Che è quello che credono i TdG: Dio creò prima Gesù e poi tutto il resto.
Presentazione

"Nessuno dovrebbe sentirsi obbligato a seguire una forma di adorazione che considera inaccettabile o a scegliere fra le proprie credenze e la propria famiglia." (g 07/09 p.29)
Avatar utente
VictorVonDoom
Utente Master
Messaggi: 3933
Iscritto il: 14/05/2016, 20:25
Contatta:

Re: Riflessione sulla Commemorazione

Messaggio da VictorVonDoom »

Necche ha scritto: 11/04/2024, 21:21 Caro Victor,
continui a dire che loro "assegnano la massima importanza a Cristo". Ma proprio massima non è in quanto lo ricordano solo per aver pagato con la morte il loro riscatto! Il prima e il dopo per loro conta ben poco tanto che non vengono ricordati alla stessa maniera.
Non è vero, te l'ho già spiegato e ho capito che non leggi o recepisci, o non vuoi recepire, le spiegazioni che ti vengono date. Difatti mi sono anche stancato e annoiato. Questo botta e risposta è diventato stucchevole, resta delle tue convinzioni, errate, su quello che credono i TdG. Che vuoi che ti dica... Pazienza.
Presentazione

"Nessuno dovrebbe sentirsi obbligato a seguire una forma di adorazione che considera inaccettabile o a scegliere fra le proprie credenze e la propria famiglia." (g 07/09 p.29)
Rispondi
  • Argomenti simili
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti